Non si placa l’emergenza umanitaria in Medio Oriente. Attualmente è la Siria ad avere la peggio, mentre fonti giornalistiche americane parlano di un coinvolgimento degli Usa nell’armamento dei ribelli (e della Russia negli aiuti militari ad Assad), secondo l’agenzia Reuters, il numero di persone che ha bisogno di assistenza umanitaria in Siria è salito a 1,5 milioni dalla precedente stima di un milione. La comunicazione sarebbe stata comunicata all’agenzia dall’ufficio delle Nazioni unite per il coordinamento degli affari umanitari.

Il Programma alimentare mondiale dell’Onu ha distribuito cibo a 461.000 siriani fino a metà giugno e punta ad aumentare il numero a 850.000 a luglio, hanno riferito alcuni funzionari.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: