Published On: Mer, Lug 18th, 2012

Fidenza tra i comuni ricicloni dell’Emilia Romagna

Il 10 luglio si è svolta a Roma la premiazione dei Comuni Ricicloni. L’iniziativa, svolta annualmente a livello nazionale, è realizzata da Ecosportello rifiuti di Legambiente con la collaborazione del Ministero dell’Ambiente, Federambiente, Conai e consorzi per la raccolta e il recupero di rifiuti.

Dalla classifica nazionale emerge che si conferma, anche per l’annualità 2011, il buon risultato ottenuto dal Comune di Fidenza già negli anni scorsi, dove i comuni dell’area Nord del paese primeggiano ormai da tempo.

Il concorso premia le comunità locali che hanno ottenuto i migliori risultati non solo nella raccolta differenziata dei rifiuti, ma anche nel cosiddetto Indice di Buona Gestione, che rappresenta l’insieme di azioni intraprese dal Comune per governare i rifiuti prodotti dai cittadini. L’indice considera: la produzione totale di rifiuti pro capite (e quindi le azioni di riduzione), la separazione di rifiuti pericolosi, i metodi di raccolta e l’efficienza del sistema; in poche parole: la sostenibilità ambientale, sociale ed economica del servizio.

Quest’anno, la percentuale minima di raccolta differenziata necessaria per rientrare tra i “Comune Riciclone d’Italia” è stata fissata al 65%, (dunque + 5% rispetto alla precedente stagione).

Il valore del 65% rappresenta l’obiettivo che la normativa italiana (art. 205 del Testo Unico Ambientale) ha previsto per l’anno in corso, ma che la Giuria ha deciso di anticipare per rimarcare che Comuni Ricicloni è un premio all’eccellenza.

Fidenza, che ha raggiunto già nel 2009 questa percentuale, è rientrata a pieno titolo nella graduatoria, confermando anche in questa edizione un buon livello in classifica sia in termini di percentuale di risultati che di Indice di Buona Gestione.

Nelle prime posizioni troviamo ancora i comuni veneti, trentini, friulani, che per primi hanno sviluppato sistemi di raccolta dedicati e raggiunto di conseguenza ottimi livelli nella gestione dei rifiuti; ma con riferimento ai comuni emiliani, Fidenza è secondo solo al Comune di Monte San Pietro (BO), che conta un numero di abitanti significativamente inferiore al nostro (10.975).

Tra i 22 Comuni della regione Emilia Romagna ammessi nella graduatoria, Fidenza continua quindi a costituire, nel gruppo dei più grandi con popolazione superiore a 25.000 abitanti, l’eccellenza nel sistema di raccolta differenziata e si confronta, avvicinandone le performance,  anche con i comuni veneti e trentini, che in questo campo costituiscono importante riferimento.

L’assessore alla Sostenibilità ambientale, Fulvia Bacchi Modena, registra con soddisfazione l’esito dell’iniziativa Comuni Ricicloni nazionale, che fa seguito alla conferma del primato per miglior raccolta differenziata e minor quantità di rifiuti destinati alla discarica, nonché minor produzione di rifiuti pro capite per abitante, registrati nell’analoga iniziativa in ambito regionale. «Tutto ciò ci porta a esprimere un sentito ringraziamento ai cittadini, che sono i primi protagonisti dei risultati ottenuti, risultati che ci invogliano a rafforzare e introdurre ulteriori azioni e progetti virtuosi, che possano ancor di più rendere Fidenza all’avanguardia nel campo della gestione dei rifiuti. Sono parte di queste azioni che stiamo costruendo: il progetto “Banca dell’oggetto” e il recupero sistematico e distinto dal resto dei materiali riutilizzabili quali i prodotti da demolizione».

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dall'11-11 al 24-11-20





Video Zerosette