Published On: Ven, Lug 6th, 2012

La spending review farà risparmiare 26miliardi allo Stato. Tagli alla sanità e alle province

Via libera nella notte al dl sulla spending review. Al termine di un Consiglio dei ministri fiume, durato oltre sette ore, il Governo ha approvato interventi per la riduzione della spesa pubblica che consentiranno risparmi per lo Stato per complessivi 26 miliardi in tre anni: 4,5 miliardi per il 2012, 10,5 miliardi per il 2013 e di 11 miliardi per il 2014.

Le principali novità contenute nel decreto, che sarà pubblicato già oggi in Gazzetta Ufficiale, riguardano il congelamento dell’aumento Iva fino a luglio 2013, il dimezzamento delle Province (le modalità per la loro sopravvivenza, con il contributo delle Regioni, saranno rese note solo tra dieci giorni) e i tagli alla sanità. Dal decreto sparisce, comunque, la noma, che aveva sollevato tante polemiche, sulla chiusura del piccoli ospedali con meno di 120 posti letto. Salvi dunque i mini-ospedali, alle Regioni viene, però, “raccomandato” di procedere alla riorganizzazione della rete ospedaliera. “In modo – fanno sapere dal ministero della Salute – che si evitino doppioni e sovrapposizioni”.

Fonte: Adn Kronos

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette