Published On: Gio, Lug 19th, 2012

Non si ferma il dramma degli sfratti, Rete Diritti in Casa chiede a gran voce aiuto al Sindaco

Ennesimo sfratto rinviato per il rotto della cuffia, solo uno dei tanti che in questa calda estate siamo chiamati a difendere come Rete Diritti in Casa. Questa mattina Ghizlan, una giovane donna con una bimba di 4 anni, ha visto rinviato il proprio sfratto fino a settembre, il problema però è solo rimandato. Ghizlan dopo un’operazione che l’ha costretta a riposo per qualche tempo, ha perso il lavoro. Da allora è passato un anno durante il quale non è più riuscita a pagare l’affitto, tempi duri per lei che vive da sola con la sua bimba in un appartamento (un solaio adibito ad abitazione per 500 euro al mese .Un paio di giorni fa sembrava che i servizi sociali del polo di via Marchesi avessero trovato una soluzione per lei, una casa di emergenza. Le dicono di preparare le valigie ma quando si presenta per perfezionare l’accordo, proprio al momento della firma del nuovo contratto di locazione ‘si ricordano’ che non ha il lavoro e ritirano tutto, a un giorno dall’arrivo dell’ufficiale giudiziario. Che sia distrazione o dimenticanza non importa, in questi ultimi mesi e anni di situazioni come queste ne abbiamo viste molte, e se è vero che esiste l’errore umano è altrettanto vero che si dovrebbe fare più attenzione quando si ha a che fare con la vita della gente. Se i servizi sociali non hanno soldi a disposizione sarebbe ora che si assegnassero finalmente i molti alloggi pubblici chiusi e vuoti che si trovano sparsi un po’ dappertutto a Parma. Le passate amministrazioni sono riuscite a speculare anche su questo patrimonio pubblico svendendo e promettendo nuove soluzioni abitative mentre sempre più famiglie si trovavano a raggiungere la soglia della povertà a causa della chiusura delle fabbriche e della p erdita dei posti di lavoro.

Chiediamo al nuovo sindaco e alla nuova giunta di mettere mano a questo problema sempre più urgente ed esplosivo. Lunedì saremo ad un nuovo sfratto,il primo di una serie che arriva fino al 31 luglio, agiremo per chiedere una soluzione per una donna vedova con un bambino, una madre che pur avendo un lavoro non ha ricevuto nessuna offerta dagli stessi servizi sociali che seguono il caso di Ghizlan.

Casa, Reddito, Dignità per tutti!

Rete Diritti in Casa -Parma

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette