Published On: Mar, Lug 10th, 2012

Paolo Bucci pronto a ripartire per la Badwater Ultramarathon

Sarà uno dei due atleti italiani ad affrontare la più prestigiosa e dura delle ultramaratone, la Badwater. Partirà giovedì prossimo, 12 luglio, per la sua ennesima impresa Paolo Bucci, il maratoneta di San Polo di Torrile che ha deciso di tornare ad affrontare le135 miglia (217 km) nella Valle della morte, in California. Bucci già lo scorso anno era riuscito a superare questa grande prova, classificandosi al 54esimo posto assoluto, arrivando al traguardo dopo 40 ore, 57 minuti e un secondo: un risultato di tutto rispetto, considerando che aveva finito ben 7 ore prima del tempo limite una gara difficile che mette a dura prova non solo il fisico ma anche la mente.

La partenza di questa 35esima edizione della gara si terrà lunedì 16 luglio a Badwater, il punto più basso della Death Valley, mentre l’arrivo è a Mt. Whitney Portals, a 2530 metri. 98 i partecipanti, provenienti da tutto il mondo. La corsa percorre tre profili montuosi, per un totale di 3.962 m di dislivello positivo. Il percorso tocca tra l’altro Furnace Creek, Stovepipe Wells, Panamint Springs, Keeler e Lone Pine, Mushroom Rock, Salt Creek, Devil’s Cornfield, Devil’s Golf Course. Nella zona in luglio le temperature raggiungono i 55 gradi.Bucci correrà insieme a tutto il nostro territorio. La sua sfida ha infatti il patrocinio di Provincia e Comune di Parma, Coni, Panathlon, Unione Veterani dello sport e Lions Bardi Valceno. Inoltre, sono cinque gli sponsor dell’impresa: Atletica Manara, Errea, il ristorante pizzeria Il Gabbiano di Parma, Nuova Boschi di Felino e La Perla D’ampezzo.

“Paolo è il testimonial del nostro sport nel mondo – ha detto il responsabile dell’Agenzia provinciale per lo Sport Walter Antonini nella conferenza stampa di questa mattina in Provincia -.  Il suo spirito, la sua sensibilità, la sua capacità di aggregare intorno a sé tante realtà diverse e sponsor prestigiosi del territorio, devono essere presi ad esempio da tutta la nostra comunità sportiva”.“Come Coni abbiamo voluto essere anche quest’anno al fianco di Paolo in questa grande sfida – ha sottolineato il presidente del Coni provinciale Gianni Barbieri -. Siamo onorati che nella nostra provincia ci sia un atleta di tale portata, una vero sportivo”.

Tra i loghi presenti sulla maglietta dell’ultramaratoneta anche quello di Vinci la sla, per la raccolta fondi avviata da Francesco Canali. Inoltre, all’arrivo Bucci mostrerà uno striscione, realizzato dalla Provincia, per promuovere la raccolta fondi organizzata dalla Protezione Civile di Parma a favore dei terremotati emiliani. “Anche se riuscissimo a raccogliere solo pochi dollari, sarebbe comunque un successo. Per questo mi sento ancora più in dovere di portare a termine la gara – ha affermato Paolo Bucci,che ha aggiunto: “Da quando mi hanno accettato non ho fatto altro che pensare all’organizzazione della gara, adesso non vedo l’ora che inizi per poter finalmente correre. Almeno quest’anno, a differenza dello scorso, so cosa mi aspetta e dove incontrerò problemi”.

La Badwater è estremamente selettiva già nella fase precedente la gara: per parteciparvi infatti occorre essere accettati, bisogna presentare una propria richiesta d’iscrizione e poi essere valutati da una commissione ad hoc. Il regolamento è molto rigido: bastano due penalità per essere squalificati e inoltre ogni podista deve essere accompagnato nel corso della gara da un mezzo con due “supporter”, che devono essere a sua completa disposizione per l’acqua, i viveri e tutto ciò di cui il maratoneta abbia bisogno.

Quest’anno i due supporter di Bucci saranno l’atleta inglese Lin Holley e Walter Perotti, atleta e cameraman. “Sono onorato di essere con Bucci in questa avventura, un’impresa che speriamo di completare nel migliore dei modi – ha spiegato Walter Perotti -. Cercheremo di sostenerlo al meglio durante le sue soste e inoltre io avrò anche il compito di documentare tutta gara con la mia telecamera”.

Bucci in questi anni ci ha abituato alle sue “imprese impossibili”, che ha intrapreso con coraggio e doti atletiche eccezionali, conquistando un posto di rilievo nella storia delle corse estreme. Ha partecipato con successo a gare di grande prestigio tra gli ultramaratoneti di tutto il mondo, come la “Marathon des sables” in Marocco, la “Trans 333” sempre in Marocco, la “555+” nel deserto dell’Egitto, la “9 colli running” in Romagna, la “Ultramaratona del Monte Bianco” e la Spartathlon, tra Atene e Sparta.

La gara si potrà seguire in tempo reale sul sito www.badwater.com

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette