Published On: Mer, Lug 18th, 2012

Volti da immaginare: opere di Giusy Fabio a Ponte Taro

Share This
Tags
di Arianna Torelli
Le cose della vita passano sulla pelle. Per Giusy Fabio invece passano sulla tela. Ed istintiva sulla tela come nella vita, ogni volta che le accade qualcosa lei si mette a creare, a dipingere. “Si crede che i pittori dipingano solo quando stanno male – osserva Giusy – Io invece dipingo quando sto bene”.
Fino al 1° agosto, dieci sue opere rimarranno esposte in una personale presso l’Hotel San Marco & Formula Club di Ponte Taro (via Emilia Ovest, 42). Dieci lavori che vedono protagoniste le sinuosità e le cromie, sia verosimili che inverosimili, di nudi di donne. Donne senza volto, perché non sono i lineamenti del viso o le espressioni della faccia che le interessano. Le sue donne sono come “riprese in inquadrature di un regista che, dopo aver letto un libro, immagina i volti di questi personaggi femminili. Li immagina senza farli vedere”, ci spiega la pittrice.
Mentre Giusy lascia al fruitore la libertà di interpretare quelle forme e di dare loro un volto oppure di non darlo ed apprezzare invece le pure schiene, i seni, le gambe e le chiome. Siciliana nel sangue, la Fabio ha soggiornato a lungo in Germania e da circa vent’anni vive a Parma. Alla pittura si è accostata da sola, perfezionando successivamente la tecnica grazie ai corsi di  acrilico organizzati da Eos Laboratorio delle Arti.  Pur non avendo mai vissuto la sua terra, l’ha conosciuta a fondo attraverso i suoi viaggi. Le tinte calde della Sicilia tornano dunque nelle sue opere con grande veemenza.
“La vita è come una grande tela: dipingiamola con colori unici e speciali, coloriamola ognuno a modo proprio”: questo è il messaggio dell’artista. Giusy Fabio ha anche un sito personale nel quale sciorina, sui binari di una ferrovia, tutta la sua arte: dipinti astratti, figurativi e fotografie che la ritraggono, scattate da Ivonne Cherubini.
Info: info@giusyfabio.com www.giusyfabio.com

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette