Published On: Mer, Set 12th, 2012

Teatro Regio, ecco la verità sui biglietti

In merito ai diversi articoli pubblicati da alcune testate locali riguardanti le “cancellazioni” avvenute per Festival Verdi 2012 con conseguente ricaduta negativa sul territorio, ecco la risposta del Regio:

  • la circostanza e il numero di “cancellazioni” comunicate da Parma incoming sono confrontabili con quanto avvenuto nell’edizione 2011 del Festival Verdi, ragione che aveva determinato già in partenza una minor concessione di disponibilità per il Festival 2012:

i biglietti concessi in opzione a Parma incoming nel 2011 erano stati 2700, di essi 1885 acquistati, con una resa al Teatro Regio di Parma di 815 biglietti;

i biglietti concessi in opzione a Parma incoming nel 2012 sono stati 1799, di essi 1097 acquistati, con una resa al Teatro Regio di Parma di 702 biglietti

  • sono ugualmente confrontabili la circostanza e la tempistica del cambio di programmazione occorso:

nell’edizione attuale del Festival Verdi 2012 il cambio di programmazione Otello/Rigoletto è stato annunciato nella conferenza stampa del 28 luglio 2012;

nell’edizione 2011 del Festival Verdi l’opera La battaglia di Legnano (annunciata e presentata all’estero sin dal mese di marzo 2011 nel corso di tour a Boston e Stoccolma in collaborazione con Parma incoming) è stata sostituita da Il Trovatore, realizzato per di più in forma di concerto, per decisione del CdA il 30 giugno 2011.

  • sono confrontabili le date di vendita dei biglietti:

per Festival Verdi 2011 la vendita dei biglietti ha avuto inizio il 20 settembre 2011; per Festival Verdi 2012 la vendita dei biglietti avrà inizio il 17 settembre 2012;

  • il cambio di programmazione Otello/Rigoletto del Festival Verdi 2012 si è reso necessario per difficoltà artistiche riscontrate e non, come pubblicato per problemi di bilancio né dissapori né per la conclusione del mandato dell’ex sovrintendente, avvenuta peraltro alla naturale scadenza del contratto.

Ciò affinché i cittadini possano avere un quadro quanto più chiaro e completo possibile e per evitare ogni ulteriore eventuale equivoco o strumentalizzazione dell’informazione in relazione al nuovo corso che l’Amministrazione Comunale intende perseguire per il futuro del Teatro Regio di Parma e nel rispetto dei lavoratori del teatro, che con serietà e professionalità si stanno da mesi spendendo per la realizzazione del Festival Verdi 2012.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette