Published On: Mar, Ott 16th, 2012

A Fidenza torna: “Vietato ai maggiori di 12 anni”, la festa dei libri per i più piccoli

Torna per il sesto anno consecutivo la rassegna “Vietato ai maggiori di 12 anni”: proposta culturale per i giovanissimi, organizzata dalla Biblioteca Civica “M. Leoni”.
L’iniziativa si è contraddistinta in questi anni per il successo straordinario: pubblico numeroso, entusiasta e attento agli eventi di teatro, e risultati inaspettati per gli splendidi laboratori.
Torna, così, “Un libro a Teatro”: la mini stagione teatrale per bambini dai 3 ai 12 anni. La rassegna ha lo scopo di avvicinare i giovani spettatori al mondo delle arti di scena, facendoli entrare in contatto con il palcoscenico attraverso il divertimento e l’ascolto. Le storie incantano, incuriosiscono, divertono; possono cullare e rassicurare.

Gli spettacoli sono ospitati dal Centro Giovanile di via Mazzini, con inizio alle ore 16.00, e vedranno protagoniste alcune compagnie teatrali già conosciute dal pubblico nelle scorse edizioni come: “Teatro Tiriteri”, che inaugurerà la stagione teatrale con “La luna e il topolino” il 21 ottobre e tornerà il 20 gennaio con “Il piccolo re dei fiori”; “Teatro del Vento”, che vedremo all’opera l’11 novembre con “Favole con la coda”; “Teatro Ambaradan” il 16 dicembre con “Giulia Coniglia e il Natale” e “ Betty l’apetta” il 24 febbraio.
Nella splendida cornice del Teatro Magnani il 2 dicembre andrà in scena “I bestiolini”: spettacolo con lavagna luminosa e musica dal vivo, di e con Gek Tessaro, con figure d’ombra e sagome animate che caratterizzeranno le atmosfere delle storie, mentre la musica ne determinerà il flusso e il ritmo.

La novità di quest’anno è il coinvolgimento delle scuole con i laboratori di lettura “La voce dei libri”, di Teatro dell’Orsa: letture-spettacolo rivolte agli studenti di 5ª elementare e 1ª media. Partendo dai libri, luogo di memoria e immaginazione – dove alcune parole lette tornano e irradiano stupore e meraviglia, ci fanno vacillare sulla soglia di mondi sconosciuti – si inizia un viaggio nel tempo intorno al piacere di leggere, accompagnati dal lettore bambino che siamo stati: dalla piccola Matilde di Roald Dahl, che tutto lo scibile vorrebbe divorare, dagli scalpitanti adolescenti di Pennac alle prese con i classici, dalle voci di scrittori e scrittrici incontrati e riletti…
«La lettura è anche un’educazione simbolica: diventa capacità di astrarre e quindi di scrivere. Con la lettura e il teatro i bambini imparano a esternare i sentimenti, a raccontare e a confrontarsi tra di loro e con gli adulti. Questa è una fascia di età nella quale la lettura è ancora competitiva e ha la possibilità di conquistarli, prima di doversi scontrare con il mondo delle immagini e della televisione», ha sottolineato l’assessore alla Cultura e alle Politiche scolastiche, Pier Luigi Zanettini.

La rassegna ha il patrocinio di “Nati per leggere”, progetto con il quale condivide finalità e obiettivi. “Nati per leggere” è un progetto nazionale che mira a promuovere la lettura ad alta voce ai bambini dai 6 mesi ai 6 anni. Recenti ricerche dimostrano che la lettura ad alta voce ai bambini in età prescolare aiuti i piccoli non solo dal punto di vista cognitivo, sviluppando meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura, ma anche da quello relazionale. Il progetto, sostenuto dall’alleanza fra l’Associazione italiana Biblioteche AIB, l’Associazione culturale Pediatri ACP, e il Centro per la Salute del Bambino, è attivo in tutta Italia con circa 400 progetti che coinvolgono 1.195 Comuni italiani. Dal 2007 la Provincia partecipa al coordinamento regionale NPL e da quest’anno, insieme ad AUSL e Istituzione Biblioteche del Comune di Parma, ha assunto e condiviso le finalità dell’associazione impegnandosi nella realizzazione di un progetto provinciale che ha portato alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette