Published On: Mer, Ott 10th, 2012

L’EDITORIALE – La Paura

di Marcello Valentino

La paura in questi giorni la fa da padrone. Tutti hanno paura di sbagliare. Il Governo con un mostruoso ritardo, molto lentamente, comincia a fare intravedere qualche barlume di rinsavimento alla moralizzazione. Ti viene voglia di … Ora, mazzabubù, dopo questi popò di scandali, se non cominciasse a dare un minimo di esempio…

Ma è solo polvere negli occhi. Con tutto quello che sta succedendo in Italia bisogna proprio essere ciechi per non vedere. Tutti i partiti stanno correndo ai ripari. Paura folle di essere spazzati via alle prossime elezioni. Ma il popolo si lascerà incantare ancora una volta o volterà definitivamente pagina? Fino ad ora, però, non si è visto nessun dimezzamento di stipendi. I papponi politici continuano a pappare, le cose sono lì da venire. A Parma si scoprono altri altarini, vedi Infomobility. Ma i soldi ai Comuni non vuole proprio darli nessuno? Le cose sono molto più gravi di quello che appaiono. Una visitina della Finanza dalle parti di Infomobility non farebbe male. Cosa si nasconde dietro quella porta? Ma poi, perchè i comuni non si attrezzano per riscuotere direttamente le imposte, con tutti i dipendenti che hanno? Tutte ‘ste segretarie per gli assessori, ogni assessore una segretaria: non potrebbero essere condivise per più assessori…macchè.

Torniamo alle imposte. Se ogni Comune si organizzasse in proprio creerebbe certamente nuovi posti di lavoro e molta più efficienza nella riscossione, vedi l’efficienza di Parma Gestione Entrate. Poche persone, molto disponibili, eseguono il loro lavoro con ottimi risultati anche in termini di cortesia. Si potrebbe fare bene anche con il resto delle imposte. Pensaci Pizzarotti. E poi se questo servizio lo facesse il personale del COMUNE certamente l’aggio riconosciuto alle agenzie di riscossione rimarrebbe nelle casse del Comune quindi dei cittadini. Riscossioni dirette, zero probabilità di perdere soldi, massimi introiti per i comuni.

E basta favori agli amici degli amici, basta agenzie, basta Equitalia. Basta esternalizzare per non avere voglia di fare: fare vuol dire prendere. Se fanno altri prendono altri con il rischio poi di non prendere nulla. Vedi i vari Comuni in Italia con lo scandalo di “Tributi Italia”. Speriamo che Infomobility non abbia fatto lo stesso: vedremo. Allora bisogna organizzarsi, ma i politici fanno di tutto per disorganizzarsi. Ogni cosa che viene fatta da una parte verrebbe fatta al contrario dall’altra parte. Ma il giusto dove sta? Poveri cittadini, vittime di questo gioco, messi gli uni contro gli altri per sfavorire se stessi. La politica che c’è oggi in Italia lavora per favorire le faide, per appropriarsi del territorio e farlo proprio. Oh, il territorio è di tutti i cittadini: è ora di capirlo.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-12-20




Video Zerosette