La Pattona, semplice dolce a base di farina di castagne, tipico delle località dell’Appennino, è stata per decenni la merenda dei bambini, venduta in città per strada a fette per poche lire o distribuita dal bidello a scuola. A Parma si facevano, con ingredienti simili, anche i Pattonini, frittelle a base di farina di castagne fritti nell’olio.

La ricetta:

Ingredienti:

  • 500 gr di farina di castagne
  • 2 pizzichi di sale
  • un cucchiaio di olio d’oliva
  • acqua q.b.

In una ciotola versare la farina, il sale e l’olio bagnare con l’acqua necessaria ad ottenere una crema liquida e senza grumi. Versarla nella teglia da forno (nello spessore di un cm o poco più) unta di olio e infornare a 180°C per circa 45 minuti. Il profumo che invade la casa e le piccole crepe che si saranno formate sul dolce indicano che la cottura è giunta al termine.Alcuni al posto dell’acqua usano del latte, altri uniscono all’impasto dell’uvetta ammollata, oppurenoci tritate e pinoli, in alcune zone di confine, influenzate dall’origine toscana del piatto (il Castagnaccio) aggiungono dei ciuffetti di rosmarino o semi di finocchio.

FONTE: percorsienogastronomici.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: