di Luca Pavesi

Anche per le moto (in maniera più significativa che per le auto) i costi delle polizze variano in base a diversi fattori, quali l’età dell’intestatario, la regione di residenza, la cilindrata della moto. Così, la polizza ha un costo molto sensibile a questi fattori: la si può pagare dai poco più di 200 euro fino a più di mille euro.

La situazione peggiora secondo il meccanismo bonus-malus e secondo i vari fattori calcolati provincia per provincia.
Pensate che assicurare una moto di media cilindrata (300) costa 239 euro all’anno a Vercelli e più di 1200 euro a Napoli. Ogni anno, la mappa dei parametri viene aggiornata: ci sono, tuttavia, province virtuose come Ancona e Aosta dove i prezzi non sono ritoccati da anni.

Anche per le moto vale la legge Bersani che permette di acquisire la classe più virtuosa in famiglia e che consente anche un risparmio notevole per chi si intesta la prima vota l’assicurazione: è possibile effettuare preventivi delle varie assicurazioni online su questo sito.

Anche nel caso delle moto e dei motorini, per risparmiare, è importante è confrontare le polizze online: grazie al fatto che non servono uffici, queste compagnie di assicurazione mantengono i loro costi di gestione bassi in modo tale che l’utente possa risparmiare.

Tra le varie assicurazioni online spicca directline, (maggiori informazioni qui). L’assicurazione moto funziona, a livello di legge, in maniera del tutto equivalente a quella dell’auto, l’unica cosa che cambia, naturalmente, è il massimale in caso di sinistro più basso rispetto a quello per l’auto. Anche le polizze moto possono essere semestrali ma il più delle volte è proprio a moto e motorini che si applicano le assicurazioni temporanee, molto richieste dai clienti che li usano solo nei week-end o nei mesi estivi.

Tuttavia, per quanto le assicurazioni temporanee possono sembrare molto convenienti, in realtà, il loro costo è molto sostenuto rispetto a una normale Rc auto (almeno del 30%). Molto usate per moto e motorini le assicurazioni sospendibili, anch’esse con un costo più elevato dovuto alla facoltà di poter disattivare la copertura per medio- lunghi periodi.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: