Published On: Gio, Ott 25th, 2012

Una serata di musica, dialetto parmigiano e solidarietà per l’Africa

Sabato 27 ottobre 2012, alle ore 21.00 Presso il Teatro di Parma Lirica – Via Gorizia, 2 (PR) – Il coro “Il Cuàtor Stagión” si esibirà in un concerto, aperto a tutto il pubblico, a sostegno del progetto “Il Negozio delle Donne di Shelallà” dell’Associazione Parma Per gli Altri.

Il M° Mariangela Bazoni guiderà le 23 musiciste in un repertorio di canzoni della tradizione parmigiana.

Donne che sostengono altre donne: non è uno slogan, è lo spirito che animerà l’iniziativa di sabato prossimo per sostenere uno dei tanti progetti della ONG Parma Per gli Altri, dedicati allo sviluppo della piccola imprenditoria delle donne di Shelallà. Con il ricavato raccolto per il progetto “Il Negozio delle Donne di Shelallà” sarà possibile infatti contribuire alla ristrutturazione di un locale da adibire a negozio per la rivendita di tief (una farina locale) e altri prodotti tipici. Il negozio verrà gestito direttamente da un gruppo di circa 10 donne, che verranno accompagnate da personale locale esperto dell’Associazione durante il periodo di avviamento iniziale dell’attività.

Il progetto si colloca nell’ambito dei progetti di promozione della piccola imprenditoria femminile nel Woreda (Distretto) di Gombora nel Sud dell’Etiopia, che la ONG promuove per sostenere i gruppi di donne che intendono intraprendere piccole attività artigianali e commerciali, per la propria emancipazione sociale e per il sostegno alla propria comunità. Il villaggio di Shelallà è situato sugli altipiani etiopi in un’area rurale e decentrata, che non offre grandi opportunità di lavoro e reddito per la popolazione locale, l’economia –infatti- è basata su un’agricoltura di sussistenza, che penalizza in particolar modo la popolazione femminile. L’apertura di un’attività commerciale si RIFLETTE in un miglioramento della condizione dei gruppi di donne coinvolti, un’emancipazione femminile che si inserisce senza causare conflitti nella cultura locale di coppia e che riversa i propri effetti benefici sulle famiglie e sulla comunità. L’iniziativa di Parma per gli Altri tende quindi a portare condizioni meno disomogenee tra i sessi e diffonde un importante esempio e stimolo all’operosità tra gli altri abitanti.

La ONG.

Riconosciuta Organizzazione non Governativa dal Ministero degli Affari Esteri nel 2000 (unica Ong a Parma), Parma per gli Altri è un’associazione nata nel 1989 per volontà di Don Arnaldo Baga. Fin dai primi anni di vita, e grazie ad una solida e attiva rete di contatti, ha operato con la logica dei “piccoli passi” per promuovere lo sviluppo di aree isolate, riferendosi alle necessità reali della popolazione tecnici e operatori provenienti da Parma unitamente alla popolazione condividono la loro professionalità e know how nella progettazione degli interventi. Attiva principalmente in Eritrea e in Etiopia, l’associazione opera anche a Parma con interventi orientati all’accoglienza e all’integrazione di lavoratori senegalesi e africani da poco arrivati nel nostro Paese. Un’attività così importante e capillare è possibile anche grazie alla collaborazione con importanti realtà locali come: Comune di Parma, Provincia di Parma, Camera di Commercio, il Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale e altre associazioni del territorio.

L’associazione è grata a questo simpatico e qualificato gruppo musicale e alla loro direttrice, per aver scelto di dedicare un concerto al progetto “Il Negozio delle Donne di Shelallà” ed invita tutti i cittadini a sostenere l’iniziativa, regalandosi una piacevole serata musicale.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-12-20




Video Zerosette