di Arianna Torelli
Una terra prolifica di artisti quella tra Pavia, Lodi, Piacenza, Cremona e Parma.
Figli del Po che sono riuniti in un’ampia collettiva a Codogno (Lodi), curata da Maurizio Caprara, che rimarrà aperta fino a domenica 2 dicembre. La mostra “Artisti del territorio II”, allestita presso il Vecchio Ospedale Soave, accoglie infatti una quarantina tra pittori e scultori, tra i quali i quattro parmigiani Noemi Bolzi, Cinzia Morini, Maurizio Zaccardi e Alberto Andreis. Questa seconda edizione dà altresì un particolare rilievo alle esposizioni di due artisti: la giovane promessa dell’arte Francesco Marino che, arrivando direttamente dalla Sicilia, da Augusta (Sr), si è fatto notare al pubblico per i suoi dipinti iperrealisti e l’artista piacentino scomparso da anni Paolo Soresi. La mostra darà un contributo alle popolazioni terremotate dell’Emilia. Info: 333.7887544

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: