Published On: Gio, Nov 15th, 2012

Con 57mila dosi di vaccino l’Usl di Parma si prepara per l’influenza

E’ iniziata il 12 novembre la campagna di vaccinazione anti-influenzale attuata dall’Azienda USL di Parma con la collaborazione dei Medici di medicina generale e dei Pediatri di libera scelta in tutta la provincia.

La vaccinazione antinfluenzale rappresenta uno dei più importanti interventi di sanità pubblica nel campo della prevenzione delle malattie infettive, sia per il numero di soggetti vaccinati annualmente, sia per la riduzione dell’incidenza della malattia e delle sue conseguenze nelle persone appartenenti a categorie a rischio.

Le vaccinazioni sono effettuate gratuitamente:

  • negli ambulatori dei medici di famiglia, alle persone di età pari o superiore ai 65 anni e a tutte le persone a partire dai 14 anni con patologie croniche;
  • a partire dal 15/11, nei servizi della Pediatria di Comunità dell’AUSL presenti nei Distretti, ai bambini fino ai 14 anni con patologie croniche;
  • a partire dal 15/11, negli ambulatori di Igiene e Sanità Pubblica dell’AUSL presenti nei Distretti, alle persone addette ai servizi essenziali.

A chi e’ rivolta la vaccinazione gratuita: le categorie a rischio

  • bambini (da 6 mesi), ragazzi e adulti affetti da specifiche malattie croniche;
  • persone di età pari o superiore ai 65 anni;
  • personale sanitario e di assistenza;
  • addetti a servizi essenziali;
  • donatori di sangue;
  • personale degli allevamenti e dei macelli.

La vaccinazione è il mezzo più efficace e sicuro per prevenire l’influenza.

  • Efficace, perché assicura una buona copertura contro il rischio di contrarre la malattia, e soprattutto evita le possibili complicanze da influenza.
  • Sicuro, perché i rari effetti collaterali sono limitati, per la gran parte, all’arrossamento della zona dove viene fatta l’iniezione e, in pochissimi casi, ad un senso di malessere generale, con possibile  febbricola.

Ognuno di noi può limitare la diffusione del virus seguendo semplici misure di protezione personale: lavarsi spesso le mani; coprirsi naso e bocca ogni volta che si starnutisce o tossisce e poi lavarsi le mani; utilizzare fazzoletti di carta monouso e gettarli in pattumiere chiuse e poi lavarsi le mani.

IL VACCINO: I virus influenzali mutano spesso: per questo ogni anni l’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità – definisce la composizione del vaccino sulla base dei virus circolanti, che hanno più probabilità di causare l’epidemia stagionale. Il vaccino di quest’anno contiene 3 ceppi virali circolanti tra cui l’A H1N1 responsabile della pandemia del 2009.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette