di Marco Santachiara
Ogni giorno compaiono nuove diete che promettono di ottenere grandi risultati anche in tempi brevissimi. Questi regimi alimentari sono spesso restrittivi, molto difficili da seguire e talvolta pericolosi. Il concetto principale che ne sta alla base è la restrizione calorica, senza alcuna preoccupazione per macronutrienti, vitamine o minerali. Quale può essere, allora, un regime alimentare corretto e allo stesso tempo semplice da seguire? Sicuramente quello che prevede esclusivamente “vero cibo”, prediligendo alimenti ricchi di nutrienti come carne, verdura, pesce, uova e frutta fresca e secca, anziché cibi con molte più calorie ma poveri di sostanze nutritive. In breve, qualsiasi alimento possa essere cacciato o raccolto, evitando tutto ciò che sia stato trattato e conservato dall’uomo. In questo modo si assume un ottimo apporto di proteine (dal profilo aminoacidico completo) e i carboidrati, così come le vitamine, le fibre e i minerali, sono garantiti a sufficienza dalla verdura e dalla frutta. Non ci si deve più preoccupare delle calorie. Inoltre i grassi sono considerati un’ottima fonte di energia se provengono da cibi di alta qualità come avocado, cocco e frutta secca. Un po’ folcloristicamente battezzata “Paleo dieta”, quella descritta non è altro che la riscoperta di quello di cui l’uomo si è nutrito durante la sua evoluzione per migliaia di anni sino all’invenzione dell’agricoltura (avvenuta 10.000 anni fa circa), momento in cui è iniziato il consumo dei cereali. Nutrendosi esclusivamente di quello che la natura gli offriva manteneva una salute ottimale ed efficiente: niente di diverso da ciò che fa un qualsiasi animale allo stato brado. Tutto questo senza contare calorie, grammi o cucchiai, ma mangiando a sazietà secondo il proprio appetito. È dunque l’alimentazione adatta a tutti, garantisce ottima salute allontanando obesità, carie, diabete mellito e altre gravi patologie che sono riconducibili all’alimentazione moderna, ed è perfetta per gli sportivi. “Trasforma qualsiasi individuo in un atleta, facendoti raggiungere in poche settimane enormi miglioramenti nel tuo rendimento sportivo”, assicura Robb Wolf, autore de “La Paleo dieta”. È infatti ormai assodato che cereali e derivati contengono troppi zuccheri e calorie, sono ricchi di glutine, devono essere macinati, ridotti a farina e cotti per essere mangiati, infine l’organismo impiega sino a quattro ore per digerirli. Questo la dice lunga sull’idoneità di tali alimenti per l’uomo. Perché complicarsi ma soprattutto peggiorare la vita quando la natura ha già preparato tutti gli alimenti di cui si ha bisogno per nutrirsi e stare in salute? Resta da decidere se riempire il piatto con cibi più sani e completi, o se continuare ad abbuffarsi di pizza, pasta e dolciumi, lamentandosi così che anche quest’anno non si è pronti per la prova costume o che i figli a sei anni hanno già i denti cariati.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: