Negli anni scorsi la Cisl Scuola solo dopo forti insistenze presso gli uffici preposti, aveva ottenuto che le norme relative all’insegnamento delle attività alternative alla religione Cattolica fossero recepite anche nel Parmense. Tuttavia in alcune scuole del territorio, nonostante il tutto non costituisse alcun onere finanziario a livello locale essendo la competenza statale, non si era proceduto ad individuare gli insegnanti preposti a queste mansioni, ciò per non meglio precisati motivi mai chiariti.

La Cisl Scuola rileva con soddisfazione che anche l’Istituto Comprensivo di Fontanellato e Fontevivo, che da quest’anno ha finalmente un suo dirigente titolare, la professoressa Cristiana Prestianni, si è prontamente adeguato alla normativa.  Per fare fronte a questa tipologia di insegnamento, le scuole dapprima devono verificare la disponibilità di personale interno, poi sono tenute a nominare docenti “annuali” dalle apposite graduatorie, adeguamento che ha reso indispensabile la nomina di un ulteriore docente di lettere nella scuola Secondaria (ex media) di Fontevivo. La Cisl Scuola prende atto di ciò, sottolineando che quando sussistono delle relazioni sindacali positive, come nel caso di Fontanellato e Fontevivo, tutto diventa più facile.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: