Ultima giornata disponibile per pagare la seconda rata IMU, un salasso che si ripercuoterà sulle “tredicesime” e sulle finanze di molte famiglie italiane e parmigiane.
Nelle elaborazioni dell’Ufficio Studi della Consulta dei Caf, risulta che tra i capoluoghi di provincia hanno optato per le aliquote massime (10,6 per mille per la seconda casa e 6 per mille per la casa di abitazione, per entrambi casi) i Comuni di Agrigento, Alessandria, Caserta, Messina, Parma, Rieti, Rovigo.

Secondo alcuni dati, con l’incasso dell’imposta sulle abitazioni si riscuoteranno circa 24 miliardi complessivi di gettito fiscale. A poche ore dal termine per il pagamento del saldo dell’imposta sugli immobili arrivano anche stime convergenti sul peso dell’imposta che dovrebbe valere tra i due e i tre miliardi in più delle previsioni fatte questa estate dal Governo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: