di Marco Santachiara
Molte persone che desiderano dimagrire ricorrono all’attivita cardiovascolare quasi ogni giorno, credendo che sia il metodo migliore per perdere peso. Tante ore trascorse sui tapis roulant, cyclette o correndo per le strade, portano a risultati spesso inesistenti. Siamo certi che sia davvero questa l’attività migliore per il dimagrimento? Va detto innanzitutto che il fisico lo si costruisce prima a tavola, poi in palestra. Trascurando l’alimentazione non possiamo infatti trasformare, neppure di poco, il nostro corpo e correre può soltanto compensare l’eccesso di una quantità di calorie quotidiana. Piuttosto che l’attività aerobica, l’allenamento di resistenza con pesi si è invece dimostrato molto più efficace per perdere grasso. Paragonando una corsa leggera di 20 minuti con 6 ripetizioni di squat ad esaurimento avremmo sicuramente un consumo maggiore di calorie immediato per il jogging, ma un dispendio energetico a riposo nettamente superiore nel sollevamento pesi. Questo perché i tempi di recupero sono solo di poche ore per la corsa e di 6-10 giorni per esercizi intensi come lo squat. Anche in assenza di allenamento specifico si ha un netto miglioramento del sistema cardiovascolare e un dimagrimento localizzato nelle zone sollecitate. Addirittura il metabolismo a riposo è nettamente superiore in seguito ad allenamenti svolti ad alta intensità, anche per la maggior sintesi di tessuto muscolare.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: