inauguraz
È realtà il nuovo Ospedale dei Bambini di Parma, inaugurato questa mattina alla presenza di autorità locali e nazionali. Una bella realtà: innovativo, all’avanguardia da ogni punto di vista, pensato in ogni dettaglio (dagli elementi architettonici e strutturali agli arredi, dalle strumentazioni ai colori scelti per gli ambienti) tenendo sempre al centro il benessere fisico ma anche psicologico – lo “star bene” – del bambino e della famiglia, il nuovo Ospedale dei bambini è nato da una sinergia tra pubblico e privato che per molti versi “fa scuola”, e che pone Parma e il suo territorio sulla ribalta in chiave non solo nazionale. 34 milioni di euro il costo complessivo dell’opera: 18 provenienti da realtà private (Barilla, Fondazione Cariparma, Impresa Pizzarotti) riunite nella Fondazione Ospedale dei bambini, e 16 di derivazione pubblica (circa 10 dall’Azienda Ospedaliero-universitaria e 6 di contributi da Stato e Regione).
La struttura, che sarà operativa dalla seconda metà di febbraio, è caratterizzata da modernità e luminosità, ed è dotata di attrezzature e arredi in grado da un lato di offrire ai professionisti ambienti di lavoro ottimali e strumentazioni tecnologiche all’avanguardia, e dall’altro di dare una risposta a tutte le esigenze dei bambini e dei loro familiari, in locali accoglienti e capaci di ridurre il più possibile il disagio del ricovero.
Tante autorità al taglio del nastro: dal ministro della Salute Renato Balduzzi al presidente della Regione Vasco Errani, dal presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli al sindaco di Parma Federico Pizzarotti, e poi il rettore dell’Università Gino Ferretti, Luca, Guido e Paolo Barilla, il presidente della Fondazione Cariparma Carlo Gabbi, il presidente dell’Impresa Pizzarotti Paolo Pizzarotti, il direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma Leonida Grisendi.
Nel suo intervento il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli ha sottolineato tra l’altro il messaggio che l’opera lancia: “È un investimento rivolto ai bambini che può anche indicarci una via d’uscita dal momento difficile che attraversiamo: uscire dalla crisi investendo”, ha osservato Bernazzoli, che a margine dell’inaugurazione ha sottolineato i tanti attori dell’iniziativa come suoi punti forti: “Pubblico e privato che collaborano insieme con forza, in un momento di difficoltà di risorse, per portare avanti un disegno più complessivo che qualifichi Parma sul terreno della sanità in modo eccellente, ma anche professionisti capaci ed entusiasti in un progetto innovativo, e il volontariato, che è stato sempre al fianco di questo progetto insieme alle istituzioni locali”.
Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: