url-7

Come ormai noto, avvelenare un animale è reato punibile ai sensi degli articoli 544 bis e 544 ter (uccisione e maltrattamento di animali) del Codice Penale. Non solo: l’articolo 14 T.U. delle leggi sanitarie proibisce e punisce lo spargimento di sostanze velenose con reclusione ed ammende. Infatti, celare sostanze velenose sotto forma di esche o bocconi, rappresenta un serio rischio per animali domestici e popolazione umana, oltre che rappresentare una grave contaminazione ambientale. Cosa fare quindi quando si ritrovano bocconi avvelenati o quando un animale mostra segni di avvelenamento? Per prima cosa segnalate alle autorità competenti, mediante denuncia, il ritrovamento dei bocconi, allegando tutti i referti veterinari disponibili. La denuncia va sempre fatta, anche se non vi è nessun animale deceduto: servirà per bonificare la zona e per intensificare i controlli, anche se spesso i bocconi avvelenati vengono messi da ignoti e rintracciarli è difficile. La denuncia va presentata a qualsiasi organo di Polizia Giudiziaria: in caso di decesso dell’animale (domestico, randagio o selvatico) il veterinario deve inviare, tramite le ASL, le spoglie dell’animale stesso e tutto il materiale utile all’identificazione del veleno all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale (IZPS) competente per territorio. Se all’avvelenamento consegue il decesso, il proprietario è obbligato a segnalarlo agli organi di Polizia Giudiziaria, al Sindaco, al Prefetto, al Servizio veterinario ASL, allegando i referti veterinari, i risultati dell’autopsia e delle analisi eseguiti dall’IZPS. In caso di minaccia di avvelenamento, la denuncia va fatta ai sensi dell’articolo 544 bis del Codice Penale e per infrazione alla norme previste dal “Testo Unico delle Leggi sanitarie” in merito allo spargimento delle sostanze velenose. I mezzi a nostra disposizione per fermare questo triste fenomeno sono tanti, non restiamo solo a guardare ma diamoci da fare.fettura.                                      

 

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: