sanremo-2013_logo21

Ore: 2232: Sul monologo di Crozza è iniziata ufficialmente la guerra civile italiana.

Ore 22:28: Crozza è arrivato travestito da Berlusconi. Ce lo aspettavamo tutti. Il pubblico grida: no politica! Ma molti altri applaudono. (D.R.)

Ore 22:17: arriva Flavia Pennetta a decretare la canzone prescelta dal televoto per la Molinari. A differenza della Litizzetto non rompe le palle con le solite “battute” ma le “lancia. Per ora “La felicità” passa oltre la rete e fa punto.(D.R.)

Ore 22:13: Molinari e Cincotti sono il duo “Volemose bene” (S.T.)


Ore 22:11
: ecco la seconda canzone della Molinari. Bellissima (un poì come lei). Si intitola “La Felicità”, molto diversa da quella di Albano e Romina, ma efficace e divertente. Brava! Voto: 8 (D.R.)

Ore 22:09: una canzone così sbarazzina che vien voglia di dare ragione a Berlusconi quando dice che lo spread non serve ad un Silvio. (S.T.)

Ore 22:07: inizia Simona Molinari e Peter Cincotti con Mr. Jekill e mrs. Hyde…quello che più mi colpisce sono le gambe. Un po’ anni ’60. W le gambe della Molinari. Voto 8 (alle gambe) (D.R.)

Ore 22:04: la Litizzetto dice a Fazio “Sembri Pippo Baudo”, mentre ora fanno la marchetta per la fondazione Mike Bongiorno. W i giovani! (D.R.)

Ore 21:57:  Silvestri fa l’endorsement per la sua prima canzone: la seconda sembra “Salirò” in versione sfigata. Il popolo italiano, sovrano, lo accontenta e il centrosinistra si conferma in vantaggio nei sondaggi (S.T.)


Ore 21:50
: è il turno di Daniele Silvestri: canzone interessante, verrà sicuramente bocciata (S.T.)

Ore 21:35: Felix è atterrato a Sanremo. Proprio in culo al mondo. (D.R.)
Ore 21:27
: inizia Raphale Gualazzi, si siede al piano, canta, ha gli occhi chiusi. E’ il re (cieco) del jazz italiano. (D.R.)

Ore 21:25: “L’Essenziale” è la canzone più votata di Marco Mengoni. Meeeenghia! (D.R.)

Ore 21:22: Mengoni conclude con un effetto eco che manco Jimmy Page in Whole Lotta Love (D.R.)

Ore 21:18: inizia la seconda canzone di Mengoni. Credo di averla già sentita circa 20 anni fa. Quando il televoto era agli albori. (D.R.)

Ore 21:14: Marco Mengoni procede bene, chiude gli occhi ogni tanto. Sembra strabico, è di blu vestito, un modo “essenziale”, ecco finita l’esecuzione (D.R.)

Ore 21:12: inizia a cantare il primo artista: Marco Mengoni. L’essenziale è la canzone. Così come il ciuffo (D.R.)

Ore 21:05: Fazio illustra la grande novità di quest’anno: i cantanti canteranno 2 brani ciascuno. State tranquilli: le canzoni belle arriveranno comunque ultime. (S.T.)

Ore 21:00: Mentre va in onda la prima delle diecimila puntate di “Che tempo che fa” eccezionalmente su Rai1, è uscita una notizia Ansa secondo la quale Fazio potrebbe dimettersi dal ruolo di conduttore entro le ore 20 di giovedì sera. (S.T.)

Ore 20:48: Inizia il Festival e parte subito l’omaggio  a Giuseppe Verdi o alla Lega Nord, non saprei: in ogni caso Parma Caput Mundi.  (S.T.)

Inizia, a soltanto due settimane dal voto, il 63esimo Festival di Sanremo: l’ultima edizione segnata dagli sprechi e dalla cattiva canzone prima dello sbarco dei grillini in Parlamento. Orfani di Pippo Baudo anche quest’anno, vi faremo compagnia commentando in diretta lo svolgimento dell’evento più nazionalpopolare che esista. I vostri affezionatissimi Pippibaudi: Diego Remaggi e Salvo Taranto.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: