On_The_Road

di Arianna Torelli

L’attraversamento della Patagonia sulle strade argentine, infinite e rettilinee, tra le quali la più spettacolare è la Ruta 40, lunga 5.000 chilometri, con tratti che raggiungono i 5.000 metri sopra il livello del mare.
Un viaggio per immagini è quello che propone Luca Filippini con la sua esposizione fotografica “Argentina on the road” che inaugurerà, non a caso, al ristorante Ruta40 venerdì 1 marzo.
Filippini nasce nel 1980 a Reggio Emilia e cresce nella bassa reggiana, una terra che ritroviamo spesso immortalata nelle opere di questo giovane artista. Autodidatta, si avvicina alla fotografia una decina di anni fa. Inizialmente fotografo per passione, partecipa negli anni a varie esposizioni e concorsi di carattere locale. Nel 2011 fonda un’associazione fotografica nel paese in cui vive, con lo scopo di permettere a giovani appassionati come lui di condividere esperienze e opinioni. Negli ultimi anni si è occupato anche di reportage di eventi, matrimoni e gare sportive. La sua è una fotografia limpida, lineare, pulita e al tempo stesso fortemente suggestiva. I suoi scatti spaziano dai ritratti alle istantanee di vita quotidiana, ma i soggetti che predilige rimangono forse i paesaggi ad ampio respiro, quelli malinconici e uggiosi propri della sua terra di origine e, soprattutto, quelli lontani e spettacolari che ha incontrato nei numerosi viaggi. In “Argentina on the road”

le protagoniste sono proprio le strade che ha percorso, chilometro dopo chilometro, cogliendo i panorami più incredibili della geografia patagonese. Passando accanto a fiumi, grandi laghi e Patrimoni dell’umanità, la Ruta 40 è la via migliore per poter conoscere un paese la cui topografia è profondamente influenzata dalla latitudine e dall’altitudine. Info: Ruta40 – Argentina RestoWine, via F. Maestri, 15 0521.1742367; info@ruta40.pr.it www.ruta40.pr.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: