IMG_6570

Decima vittoria in campionato su tredici incontri disputati per un Lavezzini Basket Parma scatenato anche contro il Cus Chieti. Al PalaCiti punteggio finale di 75 a 48 che la dice tutta sulla diversità dei valori in campo. Cussine letteralmente annientate. Kireta MVP del match con 19 punti siglati e 14 rimbalzi (34 addirittura i punti di valutazione). La croata non ha rivali sotto canestro. Una partita senza storia fin dal primo minuto. In un match così l’unico pericolo può essere quello di prendere l’impegno sottogamba, ma le ragazze di Mauro Procaccini non lo fanno ed hanno facilmente la meglio sulle ospiti. Il neo acquisto Lyndra Weaver è così potuta rimanere tranquillamente seduta in panchina tutto il tempo. Ora ha un’altra settimana per poter recuperare lo stato di forma ottimale. Probabile il suo esordio in quel di Lucca domenica prossima. Un match che può essere decisivo per la griglia playoff.

Procaccini schiera dall’inizio Zara, Franchini, Harmon, Corbani e Kireta e dopo soli cinque minuti Parma è già avanti 14 a 4 coi canestri di Kireta. Il primo parziale si fissa sul 16 a 8 col canestro di Ajdukovic. Le ducali nella seconda frazione partono col piede pigiato sull’acceleratore, decise a chiudere anzitempo la contesa. Il risultato è presto detto: 23 a 8 in un amen. Harmon non è nella sua serata migliore (solo 9 punti, si fa per dire), complice anche un po’ di sfortuna, ma ci sono Corbani, Zara e la stessa Ajdukovic a fare la differenza. Quando si rientra negli spogliatoi il parziale è di 35 a 12. Alla ripresa delle ostilità le gialloblù chiudono definitivamente la pratica. In tre minuti il vantaggio sale a 45 a 12. Mentre le ducali iniziano ad amministrare le forze ed il gap favorevole, cresce fra le chietine Sepulveda che alla fine ne farà 27 di punti con due triple all’attivo. Ma fra le neroverdi nulla più. 59 a 28 all’ultimo miniriposo con le parmensi che schierano Margherita Panza, classe 1996, da oltre un minuto. Ancora Zara da tre ed ancora Kireta, prima d’essere sostituita, ad inizio del quarto periodo ed il Lavezzini avanza ancora nel punteggio. C’è spazio allora per un’altra delle giovani del roster parmigiano. Al sesto minuto entra anche Rita Montanari. Jill Harmon segna l’ultimo canestro per le padrone di casa e la banda di capitan Franchini rimane lì in alto con le più grandi un’altra settimana.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: