Published On: Mer, Feb 27th, 2013

Magistratura – Politica – Banche e la fottutissima paura di Pizzarotti

di MARCELLO VALENTINO

url-5

Questo è il quadro dell’Italia, dove politici scellerati, giudici collusi e banche strozzine, hanno distrutto un’economia ed un popolo. Che cosa vedete dai vostri occhi? Cosa sentite con le vostre orecchie? Caso Ilva. Dei giudici italiani che fanno gli interessi di multinazionali straniere. E il risultato? Sono 6500 famiglie in cassa integrazione, cioè sulle spalle di tutti gli italiani. Dove c’è stato il buonsenso? E se questi giudici si trovassero nella stessa situazione dei cassintegrati cosa farebbero? Questi operai volevano quello che hanno deciso questi giudici? Un miliardo e mezzo di merce pronta che non è stato possibile vendere perché sotto sequestro. Il risultato, più della morte, è questo: 6500 famiglie che non sapranno come sopravvivere e altre 5500 a rischio.

Politici incapaci e ladri che per anni hanno pensato solo a se stessi, senza tagliare i finanziamenti ai partiti, senza pensare a dimezzarsi lo stipendio, senza pensare a tagliare tutti gli sprechi: 65mila auto blu, scorte a persone di ogni genere, nessun taglio ai finanziamenti all’editoria per avere editori e giornalisti compiacenti ed informazione distorta. Tutto per nascondere qualsiasi tipo di malefatta. Una lotta intestina fra i vari poteri per affermare la propria supremazia: tutti contro tutti per il male degli italiani e a parole tutti per gli italiani. Guardate Parma, i giudici del tribunale di Parma, tutti filobancari per convenienza, spostano in avanti di anni tutte le cause che i cittadini hanno intentato contro le banche per usura ed anatocismo.

Persino il sindaco di Parma, Pizzarotti, che potrebbe dimezzare il debito della città, ha una fottutissima paura dei poteri forti: aveva accennato ad un minimo di resistenza, vedi il caso Teatro Regio e Giocampus, ma ha dovuto giocoforza innestare la marcia indietro a velocità supersonica. Figurarsi se muoverà un dito contro le banche usuraie. E oggi si trova in una situazione assurda di immobilità totale, dove nulla si fa perché quello che è stato detto in campagna elettorale è impraticabile e l’agonia è peggio della morte. Le banche dal canto loro hanno chiuso tutto quello che potevano chiudere e la stretta creditizia ha distrutto migliaia di aziende che, a loro volta, dopo essersi rovinate hanno chiuso o sono fallite lasciando a casa milioni di persone che la politica ha ignorato totalmente. Solo roboanti proclami di salvezza: salvezza di che cosa e di chi? Parlate con la gente, vi renderete conto di dove siamo realmente, ed il peggio deve ancora venire.

Il quadro è devastante e le promesse di questa campagna elettorale appena finita, fatte da una miriade di politici malfattori (e bugiardi), ci porterà alla guerra civile e ad un caos mostruoso dove tutti hanno detto e nessuno farà nulla. Ma vi sembra normale questo Paese dove le banche prendono in prestito soldi dalla Bce allo 0,75% e lo prestano, se lo prestano, al 15%? Dove può andare un’economia con un fardello del genere? Dove può andare un’economia con le tasse che arrivano anche al 75%? In Italia c’è una tassa su tutto. Volete rottamare una targa? Ci vogliono 51 euro se andate direttamente al p.r.a. se vi rivolgete ad una agenzia la cifra diventa 95 €.Che speranza può avere un neolaureato in Italia? Se è fortunato si mette in lista con un partito politico (ce ne sono a bizzeffe) nella speranza di essere eletto così da cominciare a rubare anche lui a discapito degli italiani

Pensate che cosa assurda: italiani che eleggono italiani per farsi rubare. Che Paese è questo dove una banca, Monte dei Paschi di Siena, compra da un’altra banca, Santander, un’altra banca, Antonveneta, e si crea un surplus di valore di 3 miliardi di euro senza che la Banca d’Italia sia al corrente di nulla forse? E adesso giudici (imbecilli) non mettono in galera nessuno: che esempio può essere per un italiano qualsiasi? Che Italia è, quest’Italia che non sbatte fuori questa orda di migranti delinquenti che devastano la quiete degli italiani? Che Italia è questa Italia dove un delinquente che viene arrestato in flagranza di reato, il giudice perché incensurato lo mette in libertà dopo 24 ore? Che legge è questa? Voi la volete questa legge? 

Voi la volete questa Italia? Io no. Lascio ogni speranza a voi che entrate: io la mia battaglia l’ho già persa, ma penso che l’abbia persa anche Pizzarotti, che ha vinto. Me ne andrò da questo mondo in punta di piedi, lasciandovi tutte le ingiustizie che ci sono. Vi lascio i Berlusconi, i Monti, i Bersani, i Napolitano e chi più ne ha più ne metta e quelli che verranno, i Grillo, i Vendola, i Giannino, gli Ingroia, i Renzi ecc…Vado in un altro Paese nella speranza, nella speranza di un  minimo di giustizia ed equità. 

Dio salvi l’Italia e gli italiani. Non fate come me, non mollate. Prima o poi un dittatore giusto arriverà e farà pagare tutte le malefatte a chi ha ridotto così l’Italia. 

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette