Rc Auto

In Germania una polizza RC Auto costa in media 222 euro l’anno. In Francia 172, in Spagna 229 euro. In Italia, invece, assicurare un’auto  o una moto comporta una spesa che si aggira tra i 900 ed i mille euro: è palese, dunque, che ci sia qualcosa che non quadra.

Le associazioni di consumatori attaccano a testa bassa a seguito dei dati diffusi da Ania (Associazione nazionale tra le imprese assicuratrici) dai quali si evince come l’Italia sia ancora saldamente al comando della classifica delle polizze RC Auto più care d’Europa. Dal 1994 ad oggi l’aumento medio registrato nel nostro Paese è stato del 195%. Qualcuno potrebbe essere tentato dall’attribuire la colpa all’euro, ma sarebbe soltanto voler trovare un alibi: dal 2002 a oggi, quindi dopo l’entrata in vigore della moneta unica europea, in Italia l’aumento medio di una polizza RC Auto è stato del 17,9%. Nel resto d’Europa soltanto del 7%.

Anche in assenza di sinistri, anno dopo anno, molti automobilisti non possono fare altro che constatare aumenti ingiustificati nonostante le promesse da parte di Ania riguardanti il contenimento delle tariffe: molti di quelli in prima classe di merito, rimasti purtroppo coinvolti in un sinistro comunque lieve, hanno visto aumentare la polizza di cifre esorbitanti, pari anche al 200%.

Inoltre l’Italia risulta spaccata a metà, con il Sud che paga molto più del Nord: in Campania un quarantenne con un’utilitaria arriva a pagare anche 1.200 euro per un anno di polizza; lo stesso automobilista in Trentino pagherebbe invece circa 400 euro in meno. Secondo l’Osservatorio polizze di Federconsumatori e Adusbef, nel 2013 occorre attendersi, in conclusione, un ulteriore aumento del 5,8%.

Davanti all’ennesima ondata di aumenti, i consumatori sembrano però essersi attrezzati in qualche maniera: è stato infatti riscontrato un boom dei comparatori online, in modo particolare a seguito dell’abolizione del tacito rinnovo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: