Settimana contro il razzismo in provincia di parma
La Provincia, la Tep, le scuole, la Consulta degli studenti, le associazioni del territorio. Tutti insieme per dire “no” alle discriminazioni. È la squadra della “Settimana contro il razzismo”, in programma anche a Parma e nel Parmense dal 17 al 23 marzo prossimi con un calendario di appuntamenti coordinato dalla Provincia e realizzato con il contributo e la collaborazione della Regione Emilia Romagna nell’ambito del Centro regionale sulle discriminazioni.
Tante le iniziative previste: da un grande incontro-confronto cui parteciperanno gli studenti delle scuole superiori a una campagna di sensibilizzazione sugli autobus Tep, dalle assemblee d’istituto sul tema a un confronto generazionale tra studenti e anziani. La campagna di sensibilizzazione sui bus è promossa da Provincia, Tep e Rsu Tep, ed è un invito non solo a stigmatizzare ma anche a segnalare comportamenti scorretti e discriminatori riscontrati dai passeggeri a bordo degli autobus. Sui bus saranno presenti locandine ad hoc, con messaggi specifici e l’indicazione di un numero verde cui fare le segnalazioni.
I protagonisti della Settimana contro il razzismo saranno soprattutto i giovani, naturalmente non a caso: perché  uno degli obiettivi dell’iniziativa è proprio quello di educare le nuove generazioni al rispetto dell’altro, al rifiuto di ogni forma di violenza o discriminazione, al valore civico dell’inclusione sociale quale fondamentale e sicuro investimento per il futuro: un messaggio, questo, che non può che passare attraverso la scuola, che, tra le istituzioni, è quella in cui i ragazzi di oggi, adulti di domani, crescono, maturano e definiscono, attraverso il percorso educativo, il loro profilo di cittadini.
“Quello che vogliamo lanciare è un messaggio che guarda alla tolleranza, alla vigilanza, alla responsabilità civile, all’attenzione alle relazioni con gli altri. Il momento è molto difficile, e addirittura potrebbe spingerci all’isolamento e a perdere il senso di valori che sono stati fondamento di comunità forti, aggregate e coese come le nostre: invece questi valori non bisogna abbandonarli”, ha detto nella presentazione di oggi in piazza della Pace l’assessore provinciale alle Politiche sociali Marcella Saccani.
“Per gli studenti sarà una settimana di lavoro, di riflessioni, di opportunità. Abbiamo inteso questa settimana non solo dedicata al razzismo in senso stretto ma alle discriminazioni, in modo che in concetto sia visto nella sua totalità. Discriminazioni verso la disabilità, le differenze sessuali, le differenze religiose: su tutto questo è bene aprirsi e discuterne tutti insieme”, ha commentato il presidente della consulta degli studentiAmedeo Parmigiani.
Pieno l’appoggio dell’Ufficio scolastico territoriale, che con Adriano Monica ha sottolineato come la scuola sia “il primo luogo della formazione e del confronto”.
Tra gli intervenuti anche Andreina Novari, insegnante dell’Istituto tecnico Bodoni di Parma, che con gli alunni ha realizzato il video “il coraggio delle scelte” sul tema della nostra emigrazione, e Adriano Cappellini, che da preside dell’Ipsia – lo scorso anno – ha seguito la realizzazione del video “Partenze”, che sarà proiettato nel corso della settimana.

Il programma
La scuola è al centro dell’iniziativa di apertura della Settimana nel nostro territorio, lunedì 18 marzo dalle 9 alle 12,30 all’Auditorium del Carmine, organizzata dalla Provincia in collaborazione con la Consulta degli Studenti delle scuole superiori: una mattina d’incontro, dialogo e riflessione, in cui i ragazzi si confronteranno sul tema del razzismo e delle discriminazioni attraverso i contributi musicali e narrativi di alcuni istituti scolastici superiori e l’intervento di esperti e testimoni privilegiati.
Il giorno dopo, martedì 19 marzo, dalle 8.30 alle 12.30 al Liceo scientifico Ulivi assemblea d’istituto dedicata al tema del razzismo.
Accanto ai giovani anche i “capelli d’argento”, in un proficuo scambio generazionale sui temi delle migrazioni: questo lo spirito dell’iniziativa in calendario il 20 marzo alle 15 al centro anziani “Il Tulipano” di via Marchesi, promossa dalla Provincia in collaborazione con i centri anziani dell’Ancescao. Nell’occasione verrà proiettato il cortometraggio “Il coraggio delle scelte”, realizzato dagli studenti dell’Ite Bodoni, sul tema della nostra emigrazione. All’incontro parteciperanno insegnanti e studenti dell’Ite Bodoni e dell’Associazione “Voglia di leggere”.
Il 21 e il 22 marzo di nuovo gli studenti protagonisti assoluti. Il 21 alle 10 all’aula Magna dell’Ipsia la proiezione per gli alunni delle superiori del video “Partenze”, realizzato da Marta Mambriani con i ragazzi dell’Ipsia e con il contributo di Provincia di Parma e Fondazione Cariparma. Il 22 dalle 8,30 alle 12,30 al Liceo classico Romagnosi di Parma l’assemblea d’istituto sarà interamente dedicata al tema del razzismo. Venerdì 22 dalle 9 alle 11 il video “Partenza” sarà presentato al Cinema Cristallo di Fidenza, in un’iniziativa indirizzata alle scuole superiori di primo e secondo grado del distretto di Fidenza e organizzata da Enac Emilia Romagna con l’Associazione Fidenz@ Cultura e con il patrocinio del Comune di Fidenza. La proiezione del video sarà seguita da letture e interventi su “Le discriminazioni e nuovi razzismi”.
La Settimana contro il razzismo si chiuderà sabato 23 marzo con un appuntamento tutto al femminile, inserito anche nel cartellone di “Le donne di marzo 2013”: al Centro interculturale di via Bandini, dalle 16 alle 19, un intero pomeriggio dedicato alle donne migranti. Alle 16 l’inaugurazione della nuova sede di Hina, spazio per donne migranti di prima e seconda generazione (organizzata dall’Associazione Milleunmondo in collaborazione con Comunità Senegalese, Donne di qua e di là, Mwassi e realizzata con il contributo della Provincia). Alle 16,30 la presentazione di “Aspettare un bambino lontana dal proprio paese”, ricerca su donne straniere in gravidanza realizzata da Teresa Serra, Centro studi Ausl di Parma in collaborazione con l’Università. Alle 17,30 lo spettacolo teatrale “Nascere sul mappamondo. Mamme diverse o uguali?”, proposto dall’Associazione Milleunmondo in collaborazione con le associazioni Futura e Il Pozzo di Sicar. Alle 18,30 buffet etnico a cura delle associazioni del progetto Hina.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Ai partecipanti alle varie iniziative sarà donata una “spilla contro il razzismo”.

Info: Provincia di Parma, Servizio coordinamento Politiche sociali, tel. 0521-931314, mail e.floris@provincia.parma.it, web www.sociale.parma.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: