victoria-beckam

Le donne magrissime non piacciono più. Non piacciono sulle passerelle, non piacciono negli spot, non piacciono sul red carpet.
Da un recente studio emerge infatti che le consumatrici di sesso femminile cominciano a essere infastidite dalle pubblicità che hanno come testimonial modelle e celebrities dai corpi magrissimi e irreali. Troppo lontani dalla realtà e dalle loro curve, tanto che le donne vere, lungi dall’essere attratte dal prodotto, reagiscono mettendosi sulla difensiva e sentono fastidio e addirittura disprezzo per le donne troppo perfette proposte dai media.

Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Warwick, che nel loro studio mettono in guardia i pubblicitari: l’immagine di una donna perfetta e dal corpo irrealmente magro e scultoreo piazzata in pole position su una pagina per pubblicizzare un prodotto, genera repulsione e sentimenti negativi nelle consumatrici, al posto di invogliarle a comprare quel prodotto. Al contrario, la stessa immagine usata in modo più discreto funziona di più. Nel mirino dei ricercatori in particolare ci sono Victoria Beckham, Irina Shayk e Miranda Kerr.

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: