Published On: Mar, Mar 5th, 2013

Legge anticorruzione: si salvano Penati e gli altri del “Sistema Sesto”

penati

“Prescrizione per le presunte tangenti per la riqualificazione dell’area Falck, prescrizione per quelle sugli appalti della ex Marelli, prescrizione per le consulenze fittizie alle cooperative rosse. Finiscono in un vicolo cieco alcuni dei filoni più importanti del “Sistema Sesto”, l’inchiesta dei pm di Monza Franca Macchia e Walter Mapelli sui presunti appalti pilotati. Un sistema che, per l’accusa, ruotava intorno a Filippo Penati, ex sindaco di Sesto San Giovanni ed ex presidente della provincia di Milano. Il colpo di grazia all’inchiesta è arrivato dalla legge “anticorruzione” del guardasigilli Paola Severino”. Ecco quanto scrive Repubblica .

Anche il Sole24Ore spiega come l’effetto-manna vada ricondotto alla nuova legge anti-corruzione, la cosiddetta 190 targata Severino, che ha “spacchettato” il reato di concussione, distinguendo tra quella per costrizione e quella per induzione, riducendo le pene della seconda (da 12 a 8 anni) e rimodulando i termini di prescrizione (da 15 a 10).

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette