Published On: Ven, Mar 29th, 2013

Meno incidenti sulle strade del parmense

Autocisa
Meno morti e meno incidenti sulle strade parmensi. E’ un buon dato quello che emerge dal report dell’Ufficio Statistica della Provincia di Parma sui sinistri avvenuti nel 2012 e presentato ieri nella sede dell’ente. E se è vero, come ha sottolineato l’assessore alla viabilità Andrea Fellini che “i decessi sono sempre troppi e il dolore che provocano non è misurabile dall’analisi di un dato”è confortante sapere che l’anno scorso Parma è risultata tra le province della regione dove si muore meno sulle strade, e quella in cui avvengono meno incidenti rapportati alla popolazione.
Possiamo parlare di un trend positivoPer la prima volta nello storico degli incidenti abbiamo raggiunto il minimo dei decessi fra gli utenti deboli. – ha spiegato Fellini commentando i dati illustrati da Gian Marco Baroni – Al raggiungimento di questi risultati concorrono più fattori. Da un lato l’accresciuta sensibilità degli utenti, dall’altro il lavoro congiunto di istituzioni, forze dell’ordine e vigili del fuoco, dei sanitari, sta producendo i primi risultati importanti”.
E poi c’è la prevenzione. “Anche in un periodo di ristrettezze economiche come questo – continua l’assessore provinciale – non rinunciamo alle azioni di sensibilizzazione. La campagna di comunicazione promossa con Autocisa  che oggi presentiamo ne è un esempio”.
Si tratta di una serie di materiali che verranno distribuiti nelle scuole, luoghi pubblici e municipi, in cui vengono evidenziate con la tecnica del fumetto le cattive e buone abitudini degli utilizzatori delle strade.
“Con la Provincia sono stati individuati tre comportamenti a rischio: l’abuso di alcol, il colpo di sonno e l’uso del cellulare. – ha spiegato Alberto Binasco ingegnere di Autocisa spa entrando nel merito delle azioni che l’Autocamionale ha promosso con le Concessionarie autostradali del Gruppo ASTM-SIAS per migliorare la sicurezza stradale –Il motore è il sito www.autostrada facendo.it, il secondo per numero di visitatori tra quelli dedicati al tema della sicurezza stradale. Diviso in sezioni, vi si possono trovare tutti i materiali relativi alla campagna di sensibilizzazione e una parte tecnologica di approfondimento”.
“La nostra è una azione sinergica che facciamo per migliorare la sicurezza. Quella dei Carabinieri è una presenza non solo legata ai controlli ma anche all’attività nelle scuole con conferenze periodiche per rendere i ragazzi i controllori dei loro papà” – ha detto Carlo Cerrina, comandante provinciale dei Carabinieri sottolienando fra l’altro la necessità di comportamenti corretti anche da parte delle utenze deboli e in particolare di chi usa la bicicletta, così come maggiore cura e manutenzione dei terreni confinanti con le strade da parte dei proprietari.
“ Nella valutazione complessiva il dato ci mostra una riduzione ma non si riesce ad essere completamente soddisfatti perché ci sono ancora 31 morti  – ha aggiunto Eugenio Amorosa comandante della Polizia Stradale di Parma – Molti di questi li ho visti e ogni volta ho fatto la stessa considerazione: con un minimo di accortezza in più queste morti non ci sarebbero state. Siamo qui per andare avanti con il nostro lavoro”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette