Pizzarotti contestato
Accese contestazioni, ieri, sotto i Portici del Grano. Questa volta però non c’è più Vignali affacciato alla finestra, ma un sindaco tutto nuovo, che scende tra i manifestanti nonostante il Consiglio comunale e viene contestato. Ecco il resoconto:

«Buffone, buffone». Violenta contestazione al sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Dopo gli indignados – sul piede di guerra per come la giunta sta gestendo il maxi debito comunale – e le famiglie, arrabbiate per i rincari delle rette degli asili, è toccato ai dipendenti comunali radunarsi sotto il municipio per un presidio indetto da Cgil, Cisl e Uil. Il tentativo di dialogo tentato dal sindaco è stato per respinto dai manifestanti. Il primo cittadino ha affrontato la folla, 150 persone, ma è stato accolto da fischi e grida come «Vergogna», «Questo è il Governo a 5 stelle?». I lavoratori sono infuriati per il taglio delle indennità previste dal contratto decentrato. Ciascuno perderebbe tra le 50 e le 200 euro in busta paga; in alcuni casi le sforbiciate rappresentano anche il 10 per cento di stipendi che non superano i 1200 euro. (fonte: Repubblica)

 


 

In serata arriva poi il commento, su Facebook, del sindaco pentastellato:

Poi si lamentano se diciamo che l’informazione è di parte. Provano in tutti i modi a screditarci, senza mai approfondire gli argomenti. Sulla notizia delle proteste dei dipendenti ad esempio, su cui dettaglierò nei prossimi giorni per farvi capire il problema, si sono accaniti tutti i giornali. Ma lo fanno con tutti giusto? Provate a cercare su Google ‘Parma dipendenti’, e verificate quante testate ne parlano. Poi fatelo con ‘Firenze dipendenti’ e noterete che per trovare dei giornali nazionali dovrete passare diverse pagine. Firenze ha sforato il patto di stabilità per le spese dei dipendenti e dirigenti, amministratori molto attenti ai conti del comune , e i dipendenti manifestano da tempo. Forse tutti i giornalisti di oggi dovrebbero andare anche li, specialmente chi non sa neanche cosa sono i fondi del personale, e fare un bel ‘servizio pubblico’. O i direttori non sono interessati? Ma non preoccupatevi, i cittadini sanno vedere le faziose differenze di trattamento.

2 Commenti

    sig. sindaco, il suo unico pensierino rivolto ai giornali nazionali è molto preoccupante, considerando che lei dovrebbe essere sindaco per pensare ai cittadini di Parma e non per fare lo l’uomo immagine del movimento 5 stelle nazionale.

    sig impiegati comunali x anni e anni siete stati stipendiati senza fare un cxxx adesso che i tagli ci sono in tutti i settori, voi con un po di coscienza dovete solo stare in silenzio e nn cercate di dire il contario.ripeto ci sono settori di lavoro molto molto piu faticosi e impegnativi del vostro con un salario che nn arriva a 900 euri mensili.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: