Kato Gresini

Dieci anni fa, il 20 aprile del 2003, Daijiro Kato moriva dopo due settimane di coma. Aveva battuto la testa cadendo nel circuito di Suzuka a 140 km all’ora. La notizia della sua scomparsa fece il giro del mondo e la carovana della MotoGp non tornò mai più a correre nel circuito giapponese. Un decennio dopo, Fausto Gresini ha deciso di ricordare il campione nipponico, il suo modo di presentarsi sempre con il sorriso, dimostrando una grande professionalità ed un talento innato per la guida delle due ruote. Il numero 74 ha così accompagnato i suoi “nuovi” compagni di squadra di Kato sul circuito di Austin in tutte le classi in gara: Moto3, Moto2 e MotoGp. “Il 20 aprile è per tutti noi una data molto triste – ha sottolineato Gresini -, abbiamo voluto ricordare Kato così come lo abbiamo conosciuto, con il sorriso che ci regalava in quei momenti bellissimi in cui vinceva, ma anche nelle serate lontano dai gran premi. La sua semplicità e i suoi modi estrosi erano due componenti straordinarie del suo modo essere. Il 74 ha corso ad Austin, è un omaggio ad un grande campione che desideriamo sia ricordato nel tempo”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: