simbPCL10x10azzurro

Comunicato stampa del Partito Comunista dei Lavoratori relativo all’entrata in funzione del termovalorizzatore di Ugozzolo.

Oggi a Parma si sono incenerite le bugie elettorali di Federico Pizzarotti e del Movimento Cinque Stelle.

La penosa pantomima messa in piedi in questi mesi con Iren ha evidenziato ancor di più l’ipocrisia di fondo, il poltronismo e la natura servo-padronale dei grillini: nessuno di loro ha mostrato la faccia davanti ai cancelli dell’Inceneritore, oggi che l’impianto entra ufficialmente in funzione, dando benissimo il metro e la misura del loro reale interesse al tema.

E cosi ha fatto anche quella penosa scatola con funzione di bacino elettorale conosciuta come Associazione GCR, il cui vero profilo, la
cui funzione, è chiaramente emersa dalle intercettazioni disposte dalla Magistratura ducale e riguardanti Villani e Vignali. Non ci pare
occorra aggiungere altro alle frasi pronunciate dai due simpatici esponenti del centro-destra locale.

Oggi l’Inceneritore parte, con un escamotage della Multiutility grazie alla complicità e contiguità di Federico Pizzarotti e della propria
Giunta.

Nessun cadavere era disteso davanti ai cancelli dell’impianto di Ugozzolo, con buona pace delle promesse anche di Beppe Grillo, fatte
ai parmigiani.

D’altronde, scoperta la vera natura dei grillini, non è complicato comprendere perché questi mancassero: i dividendi Iren sono stati
incassati, le poltrone da dirigenti apicali di varie partecipate anche, i ruoli da Consulenti ben distribuiti… a chi giova proseguire
con una dialettica realmente ambientalista?

In tal senso fanno anche più ridere del solito le consuete righe di auto-giustificazione dell’Assessore all’Ambiente Gabriele Folli,
persona che se avesse un minimo senso delle Istituzioni semplicemente rassegnerebbe le dimissioni. Anche stamane annunciava ai media la presenza dei propri tecnici nell’impianto, giunti a vigilare sulla regolarità ambientale. Contestualmente dichiarava anche di non avere notizia del fatto che Iren abbia accumulato i rifiuti all’interno dell’Inceneritore. Come possa l’amministrazione comunale non aver notato il piccolissimo particolare costituito da una cinquantina di tonnellate di “rudo” (necessarie al test da pieno carico noto appunto come “delle cinquanta ore”) può  essere chiaro solo ad un Folli. O compiono i controlli bendati o convenientemente voltano il capo dall’altra parte quando all’orizzonte c’è qualcosa che dovrebbero denunciare.

Oggi si racconta finalmente quale sia il reale grado di trasparenza dei grillini di governo, e francamente visti gli ultimi dieci mesi di
vita cittadina, non ci aspettavamo nulla di diverso. La lettura della repubblichina di Salò, l’aggressione alle fasce sociali più deboli,
l’accantonamento di milioni di euro a favore del sistema bancario quando le persone muoiono letteralmente di fame, l’ambientalismo con scopi meramente elettorali… che nessuno venga più a parlarci di una natura anche solo latente rivoluzionaria o di sinistra dei grillini. E’ un dubbio che solo nessuna persona intellettualmente onesta può più avere, di fronte a
cosi tante prove di legalitarismo borghese, una mancanza di pudicizia nelle pratiche politiche che ha tradito anche quei pochi parmigiani che ancora credevano a questa amministrazione comunale, e quei cittadini che hanno cosi ben organizzato il presidio davanti ai cancelli del forno.

Loro hanno dimostrato reale amore per l’ambiente…ma loro, d’altronde, non avevano soldi o incarichi da spartirsi. Ed erano spinti da una gratuita adesione alla propria scala di valori di riferimento.

A questi giovani ambientalisti va la nostra gratitudine, perché con il loro agire hanno da un lato mostrato alla cittadinanza per l’ennesima volta intatto tutto lo spessore morale di Federico Pizzarotti, e dall’altro che l’ambientalismo è un tema serio, degno, centrale nella vita di ogni essere umano, e non il cavallo di troia di una qualche tornata elettorale. La dignità che hanno ridato al tema
dell’Incenerimento è il dono più grande che hanno fatto a noi ed al resto di Parma. E’ stato un onore schierarci a fianco a loro.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: