buzzipaolo

Il consigliere comunale del Pdl, Paolo Buzzi, ha presentato un ordine del giorno finalizzato a impegnare il Sindaco Pizzarotti e la sua Giunta, alla luce del completamento e l’entrata in funzione della linea ad alta velocità ferroviaria, “ad intraprendere presso Trenitalia  un’azione volta a ripristinare i collegamenti diretti e rapidi tra Parma e le più importanti realtà nazionali e mirata in particolare a inserire nella programmazione ferroviaria futura una doppia corsa giornaliera diretta in alta velocità con Roma”.

“L’entrata in funzione della linea ad alta velocità ferroviaria consente un rapido collegamento fra le aree interessate con indubbio vantaggio per i territori che beneficiano di tale infrastruttura. A Parma è stata costruita l’interconnessione tra la linea ad Alta Velocità e la linea tradizionale in modo da poter far fermare i convogli ad alta velocità anche nella stazione della nostra città.

La costruzione dell’interconnessione così come l’ammodernamento della stazione cittadina, in via di completamento per la sua parte più importante entro la fine del 2013, hanno comportato importanti investimenti pubblici e disagi dovuti ai cantieri. Nonostante l’assegnazione alla vicina città di Reggio Emilia della fermata medio padana dell’alta velocità – contro ogni logica strategica territoriale, come certificato da uno studio del Politecnico di Milano che vedeva la sede ideale nella nostra città per ragioni socio economiche e di bacino – la stazione di Parma oltre a poter accogliere un notevole numero di passeggeri avrà tutto in regola per avere collegamenti ad alta velocità con le più importanti realtà italiane ed europee.

Parma è notoriamente sede dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare anche se ha perduto negli ultimi cinque anni tutti gli storici collegamenti ferroviari diretti con realtà straniere quali Zurigo e Parigi. Per non parlare delle principali realtà italiane, prima direttamente raggiungibili con facilità ora o non più raggiungibili o raggiungibili con rari convogli giornalieri mentre l’interconnessione non è praticamente utilizzata. Emblematico il collegamento con Roma: oggi c’è un solo collegamento diretto, con partenza alle 7,01 ed arrivo alle 10,05 e ritorno con partenza alle 19,40 ed arrivo alle 22,45, che percorre fino a Bologna la linea tradizionale senza utilizzare l’interconnessione mentre in passato vi erano diversi collegamenti andata e ritorno.

Sarebbe, pertanto, auspicabile che la stazione di Parma tornasse ad avere più frequenti collegamenti diretti e rapidi almeno con le più importanti realtà nazionali, quali Genova, Torino e Napoli ma anche conla Calabria e la Sicilia e che perlomeno fosse previsto un doppio collegamento giornaliero diretto sulla linea ad alta velocità con Roma.

È per questo motivo che ho presentato un ordine del giorno finalizzato a impegnare il Sindaco Pizzarotti e la sua Giunta ad intraprendere presso Trenitalia o, se del caso, presso FS Holding, un’azione volta a ripristinare i collegamenti diretti e rapidi tra Parma e le più importanti realtà nazionali e mirata in particolare a inserire nella programmazione ferroviaria futura una doppia corsa giornaliera diretta in alta velocità con Roma”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: