berlusconi-renzi-2

Un grande evento, quello del centenario di Pietro Barilla, che ha reso Parma, per una sera, l’epicentro politico d’Italia. Per festeggiare il fondatore della celebre azienda hanno infatti raggiunto la città ducale Silvio Berlusconi e Matteo Renzi. Un incontro su cui, alla vigilia, si è molto favoleggiato a seguito delle divisioni in seno al Pd. I due, ospiti dello spettacolo svoltosi presso il Teatro Regio, hanno avuto un colloquio riservato in cui, secondo il sindaco di Firenze, non si sarebbe discusso delle contrapposizioni tra i democratici e dell’elezione del presidente della Repubblica: “Le questioni politiche di queste ore Berlusconi non le affronta con me, ma con Bersani” ha spiegato Renzi ribadendo la necessità di fare presto, di procedere con la formazione di un nuovo governo  o decidere il ritorno alle urne.
E Berlusconi? Il Cavaliere è arrivato intorno alle 18:30 accolto da timide contestazioni e da qualche applauso: una scena che si è ripetuta 5 ore più tardi al momento di abbandonare il teatro.
Il fondatore del Pdl, partito che i sondaggi danno ora in testa (+4% rispetto al risultato delle ultime elezioni), ha raccontato della sua amicizia con Pietro Barilla: “Pietro è stato un grande personaggio, un grande padre, un grande imprenditore e un grande amico. Nel 1993, poco prima della sua scomparsa, lo informai della mia intenzione di scendere in politica. Lui passò con me tutti i momenti e le tensioni e gli interrogativi di quel periodo. Mi disse: metti le mani in pasta in politica? Te ne faranno di tutti i colori. Ebbene me ne hanno fatte ancora di più di quanto potesse immaginare…”. Berlusconi ha inoltre parlato dell’immediato futuro politico del Paese ponendo l’accento sull’esigenza di dare una scossa all’economia: “Lavoriamo ad un governo che possa provvedere a quelle leggi che dovrebbero far ripartire da subito l’economia invertendo la situazione attuale”.
In conclusione un piccolo dettaglio a margine della serata. Il sindaco Pizzarotti ha pubblicato sulla propria pagina Facebook una foto criticando lo spiegamento di forze dell’ordine a protezione del Cavaliere. “Vi sembra corretto che in un momento di risorse scarse per la sicurezza, si investano decine di poliziotti per Berlusconi? Io penso di no” ha scritto il sindaco di Parma.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: