spazzatura

di Marco Santachiara

Uno studio  pubblicato sul “British Journal of Dermatology” ha evidenziato una maggiore presenza di rughe e cedimenti della pelle a partire dai 35 anni di età ai soggetti che assumevano parecchi zuccheri nella loro alimentazione; ma anche insorgenza di artrite, morbo di Alzheimer e insufficienza renale. “Mangiare spazzatura mette il corpo in uno stato infiammatorio”, dice Timothy MD Harlan, autore di “Just Tell Me What to Eat!”.“Mangiare cibi di scarsa qualità può provocare l’infiammazione: l’invecchiamento è fondamentalmente uno stato infiammatorio cronico”. I principali colpevoli sono cibi fritti, tutti carichi di grassi, pasticcini, dolci e biscotti, che provocano un invecchiamento doppio.
Ma anche le carni, se lavorate, sono ricche di grassi saturi e contengono farinacei e nitrati, agenti infiammanti. Il pane bianco e la pasta rilasciano zucchero nel nostro sangue, immagazzinando il grasso piuttosto che bruciarlo per produrre energia.
Attenzione: anche una dieta povera di grassi invecchia. Mangiare i grassi giusti, che si trovano naturalmente in avocado, noci e oli spremuti a freddo, come l’olio d’oliva, terrà giovani e pieni di energia. Gli Omega3 sono il massimo dell’anti-invecchiamento, proteggono il cervello, il cuore, le ossa, le articolazioni e la pelle, mentre il grasso monoinsaturo può abbassare il colesterolo cattivo, aumentare il fattore cardio-protettivo e ridurre il rischio di sviluppare arteriosclerosi.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: