iren_pp_er

Iren archivia un 2012 in utile e conferma l’ormai imminente accensione del termovalorizzatore.  Nelle intenzioni della multiutility, secondo quanto esposto nel documento sui risultati conseguiti l’anno scorso e approvati dal consiglio di amministrazione, non rientra soltanto l’avvio del Polo Ambientale Integrato di Parma, ma anche la realizzazione di un partnership finanziaria per l’ulteriore sviluppo del settore ambientale.

In base ai dati presentati, Iren è tornata in utile dopo le perdite conseguite nel 2011 e legate soprattutto alla svalutazione della partecipazione in Edison: 152,6 milioni di profitti e ricavi cresciuti del 22,9% a 4.327,8 milioni di euro. In rialzo anche il margine operativo lordo (+6,3% a 629,6 milioni) e il risultato operativo (+10,5% a 340,9 milioni). L’indebitamento è invece sceso a 2,55 miliardi, in flessione di 98 milioni rispetto alla fine del 2011. Proposta infine una cedola di 0,0523 euro per azione, quattro volte superiore a quella dello scorso esercizio, per un monte dividendi pari a quasi 67 milioni di euro.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: