le uova non sono tutte uguali

La LAV e Striscia la Notizia hanno portato a conoscenza dell’opinione pubblica la situazione in cui versano più di 100.000 galline ovaiole letteralmente “detenute” in due importanti allevamenti italiani. Negli allevamenti, che si trovano in provincia di Verona e a Forlì, vengono stipate sino a 15 galline per gabbia, e molte di loro si ritrovano a deporre uova vicino a cataste di animali morti.
Tutto violando le norme previste dalla Direttiva del Consiglio dell’UE, recepita nel nostro ordinamento con il Decreto Legislativo 267 del 2003, per cui le galline devono essere allevate all’aperto o in gabbie con almeno 750 cm2 di spazio ciascuna.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: