m

FRENATA MUTUI – I mutui erogati registrano un crollo del 59%. Una frenata che interessa fortemente in tutte le regioni: il Piemonte si attesta settimo con un -41%, dopo Calabria (-47%), Puglia (-46%), Campania(-45%), Sicilia (-44%), Lazio (-43%), Sardegna (-42), a pari merito conBasilicata, Liguria, Marche, Molise, Umbria (tutte a -41%).

VERSO I TASSI VARIABILI – È il panorama delineato dall’ultima edizione della Bussola Mutui, il bollettino trimestrale firmato Crif MutuiSupermarket.it. Nel quarto trimestre 2012 in Piemonte l’acquisto della prima casa riguarda il 67% del totale delle richieste di mutuo (-2% rispetto allo stesso periodo del 2011). La domanda continua a essere polarizzata sui mutui a tasso variabile, durata fra i 20 e i 30 anni per l’83% della domanda, con una preferenza del46% per i mutui di durata trentennale.

I DETTAGLI – La fascia di importo 100mila-150mila euro è quella su cui si concentra il 38% delle richieste. È in aumento la percentuale dei richiedenti over 55, che passa dal 7% del totale richieste nel terzo trimestre 2011 al 17% nel quarto trimestre 2012 e di chi ha un contratto a tempo indeterminato (dal 76% del totale delle richieste nel quarto trimestre 2011 all’84% nel quarto trimestre 2012) a scapito di una contrazione dell’8% della domanda da parte dei lavoratori autonomi.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: