Published On: Lun, Apr 22nd, 2013

Parmense, si controllano gli effetti del maltempo

capriglio distacco web

Continua a cadere la pioggia sul Parmense e anche se la quantità d’acqua è fino ad ora entro la norma, continua anche la sofferenza del territorio. Nella Bassa è stata riaperta questa mattina la provinciale 34 che va da Colorno a Mezzani, chiusa sabato pomeriggio insieme ad altre quattro provinciali  per presenza di fango e acqua sulla carreggiata.
Ci sono ancora squadre di volontari della Protezione Civile in azione nel Sorbolese a strada Puia e Frassinara dove è stata portata anche una cisterna di  acqua potabile.

Complessivamente sono stati collocati oltre 5mila sacchetti in tutta la zona interessata per riparare gli edifici dagli allagamenti.
Sull’Appennino a Sauna, mentre continua il monitoraggio, proseguono anche i lavori di drenaggio con gli escavatori. Ieri è terminata l’evacuazione della stalla. Il sistema di picchettamento posto sull’area della frana ha rivelato un lieve avanzamento del fronte, ma la situazione si può considerare stazionaria.
A Capriglio torna il geologo Nicola Casagli del Centro di competenza del Dipartimento nazionale di Protezione Civile. Con alcuni collaboratori sta visionando le zone per installare la strumentazione per il monitoraggio, in particolare un interferometro cioè un  sistema radar che   permette di ricostruire la morfologia del terreno e di stimare gli spostamenti superficiali.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette