consiglio_regione_piemonte_02

Consiglio regionale del Piemonte nel mirino della Procura di Torino. La Guardia di Finanza ha notificato a 52 consiglieri su 60 degli avvisi di garanzia nell’ambito dell’inchiesta sull’uso di fondi pubblici da parte dei gruppi politici della Regione Piemonte. I reati ipotizzati sono quelli di peculato, finanziamento illecito dei partiti e truffa.

Ad essere coinvolti sono dunque tutti i gruppi presenti a Palazzo Lascaris, Tuttavia il procuratore capo Giancarlo Caselli ha voluto rimarcare: “Vi sono differenze anche rilevanti tra le varie posizioni individuali, sia per la causale dei rimborsi, sia per l’ammontare complessivo. Solo lo sviluppo e la conclusione dell’inchiesta potranno consentire una precisa e completa definizione di tali posizioni”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: