partenza-assessori

Una grande festa dedicata allo sport per tutti e alla socializzazione, organizzata nella “Giornata mondiale della bicicletta”. Il Bicincittà è riuscito ancora una volta a raggiungere il suo obiettivo, coinvolgendo oltre 200 partecipanti fra famiglie, bambini e appassionati delle due ruote che insieme hanno dato vita alla pedalata non competitiva di 16 chilometri nel centro storico di Parma.

Mamme con i loro figli, giovani, anziani, i ragazzi dell’Unione italiana ciechi e della Polisportiva Va Pensiero, oltre ai 165 ciclisti dell’undicesima tappa del Campionato provinciale cicloraduno Uisp (vinta dalla società Isomec Inzani con 27 ciclisti iscritti): al Bicincittà 2013 non mancava proprio nessuno, per testimoniare tutti insieme la necessità di “Strade sicure e aria pulita”, così come recitato dallo slogan della manifestazione, promossa a Parma da Uisp in collaborazionecon Comune, il patrocinio della Provincia e il sostegno di GruppoAutoZatti, Banca Popolare dell’Emilia Romagna e Iren SpA.

«Nonostante il maltempo iniziale in molti hanno deciso di partecipare alla giornata di festa e questo mostra come sia importante lavorare tutti insieme per promuovere la cultura della bicicletta – ha commentato in apertura della manifestazione Giovanni Dall’Ovo, presidente Lega ciclismo Uisp Parma. – I cittadini devono diventare consapevoli di come il ciclismo, oltre che per la nostra salute, sia una risorsa preziosa anche per la promozione turistica del territorio. Ma per raggiungere questo obiettivo occorre mettere a disposizione delle due ruote una capillare rete di piste ciclabili con tracciati adatti a tutti, anche ai più piccoli».

A sostenere la giornata dedicata alla mobilità alternativa e al rispetto per l’ambiente erano presenti anche Giovanni Marani, assessore allo Sport del Comune di Parma e Walter Antonini, delegato dell’Agenzia per lo Sport della Provincia di Parma. «È bellissimo vedere tutte queste persone desiderose di trascorrere una giornata di sport all’aria aperta – ha puntualizzato Marani -. Essere qui oggi ci fa capire come il Parco Ducale sia una risorsa importantissima per la città e una cornice naturale che merita di essere promossa». Antonini si è invece soffermato sul legame che esiste tra Parma e la bicicletta: «Il Bicincittà mette in risalto una della caratteristiche della nostra città: l’amore per le due ruote, uno sport che contribuisce al nostro benessere psico-fisico e che per questo deve essere assolutamente incentivato».

L’evento sportivo è stato inoltre l’occasione per fare il punto sulla situazione delle piste ciclabili del nostro territorio e lanciare alcune proposte a favore delle due ruote. «In un momento in cui diventa sempre più importante promuovere la sicurezza stradale e l’uso della bicicletta, è indispensabile sostenere anche l’educazione scolastica di questo mezzo ecologico – ha sottolineato Enrica Montanini, presidente Uisp Parma -. Sarebbe bello se oltre ai progetti “Piedibus”, per gli spostamenti casa-scuola, venissero attuate anche iniziative di “Bicibus”. Ma questo non può essere realizzato se prima non viene potenziata la rete di piste ciclopedonali, da disegnare anche in funzione dei plessi scolastici».

Uno spazio speciale è stato infine riservato alla cura della bicicletta con l’Officina delle bici, il punto di riparazione delle due ruote gestito da Bruno Longhi.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: