Published On: Gio, Mag 9th, 2013

“Dolore in bellezza”: la regista Alina Marazzi ospite del secondo appuntamento della rassegna

tuttoparla-poster-220313b-2

Venerdì 10 maggio alle ore 17.30 secondo appuntamento della rassegna “Dolore in bellezza” con la presenza della regista Alina Marazzi. La rassegna è organizzata dall’Azienda Sanitaria Locale e dall’Università di Parma in collaborazione con Fondazione Teatro Due, ha scelto come tema degli appuntamenti della sua terza edizione “il non sentire”, i processi di rimozione e sordità interiore sia individuali che collettivi. Il 10 maggio sarà ospite della rassegna Alina Marazzi che ha affrontato in questa pellicola il tema ambivalente dell’amore materno. La regista ha voluto affrontare in questo film, che mescola fiction, documentario, interviste ed animazione, il tema della conflittualità all’interno del rapporto madre-figlio. Dice la regista “Ogni madre conosce quel sentimento in bilico tra l’amore e il rifiuto per il proprio bambino. Una tensione dolorosa da vivere e difficile da confessare, perchè va contro il senso comune di quel legame primordiale”. Tema difficile da affrontare ma la Marazzi ha scelto di raccontare il “sentire” comune, non la spettacolarizzazione della maternità patologica (con lo sguardo morboso sul tema dell’infanticidio) ma neppure l’idealizzazione illusoria della maternità da immagine pubblicitaria. Marazzi racconta, le storie di donne comuni, e le interviste alle “madri” sono il materiale più potente del film. Come nelle sue precedenti pellicole la regista prosegue nella analisi del percorso di “presa di parola” da parte delle donne: la pellicola è collegata al dialogo interiore del suo primo film “Un’ora sola ti vorrei” (dove affronta il tema dell’assenza della madre, morta suicida quando era bambina), e a quello collettivo di “Vogliamo anche le rose” dove ha raccontato le conquiste femminili degli anni 70. Oggi uno dei temi dove le donne sono chiamate a dialogare è appunto quello del cambiamento del ruolo materno e della figura di accudimento per eccellenza. Insieme al film la regista parlerà del sito www.tuttoparladivoi, dove ha raccolto testimonianze e narrazioni appunto sul tema del materno.

La regista dialogherà al cinema Astra sul tema della maternità con le organizzatrici della rassegna “Dolore in bellezza”, Vincenza Pellegrino (antropologa, sociologa Università di Parma) e Maria Inglese (Psichiatra DAISM-DP Asl di Parma). Insieme a loro le ostetriche e le operatrici dell’ASL che stanno frequentando un percorso formativo sul tema della depressione post-parto. Saranno presenti la dr.ssa Paola Salvini, già responsabile del servizio Salute Donna dell’asl, la dottoressa Nadia Bocchi, psicologa del DAISM-DP. Ingresso gratuito dalle ore 17.30.

Prossimi appuntamenti della rassegna:

23 maggio ore 18.00, al Teatro Due “Udire la voce degli dei-Sentire la violenza interna” con il sociologo dell’Università di Torino Mario Cardano.

6 giugno ore 18.00, al Teatro Due “Eclissi dell’incoscio-Interrogarsi sul non sentire” con la psicoterapeuta Cristina Faccincani e la scrittrice Antonella Moscati.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette