Published On: Gio, Mag 2nd, 2013

Equitalia decide lo stop ai pignoramenti di stipendi e pensioni in banca

660-0-20130422_180443_B668B37F

Equitalia ha deciso: stop ai pignoramenti sui conti corrente, in banca o alle poste, dove vengono versati stipendi e pensioni. Il provvedimento ha decorrenza immediata e stabilisce che le azioni di pignoramento direttamente sul conto corrente saranno attivabili “solo dopo che – si legge in una nota interna diramata per chiarire ai propri uffici quali comportamenti seguire – sia stato effettuato il pignoramento presso il datore di lavoro e/o l’ente pensionistico e che, in ragione delle trattenute accreditate, il reddito da stipendio/pensione risulti pari o superiore a 5.000 euro mensili”.
La misura, spiega Equitalia, si è resa necessaria alla luce delle “problematiche emerse in merito ai pignoramenti”. Per le procedure di pignoramento presso il datore di lavoro o l’ente pensionistico ci si muoverà secondo le tradizionali regole: potrà essere pignorato un decimo dello stipendio sotto i 2.500 euro mensili di reddito, un settimo tra 2.500 e 5.000 euro un quinto sopra questa soglia.
Un chiarimento invece proviene dal fronte del redditometro. Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha infatti affermato: “Lo useremo soltanto nel caso di evasione spudorata”.
Lo strumento servirà soltanto per “colpire coloro che hanno un reddito consumato elevatissimo a fronte di una dichiarazione redditi esigua”.
Si tratta, ha puntualizzato Befera, di persone che “non dichiarano, ma che hanno una capacità di spesa notevolissima non giustificata da altro”.
Il redditometro, dunque, sarà attivo solo in presenza di casi davvero eclatanti garantendo comunque il contraddittorio perché, come ammesso dal direttore, “possono esserci tanti motivi per cui si acquisisce reddito”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette