vendola-zingaretti-02

Le Regioni italiane si uniscono per chiedere l’allentamento del patto di stabilità. I presidenti di Lazio e Puglia, Nicola Zingaretti e Nichi Vendola, hanno chiesto al governo di modificare i vincoli che il patto impone alle facoltà di spesa degli enti locali. I due governatori hanno parlato anche a nome di Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, e di Luca Zaia, presidente del Veneto: una conferma di come, davanti alla drammaticità della situazione, vi sia un’unità d’intenti che oltrepassa le divisioni politiche. “Vogliamo far crescere il tasso di informazione sul tema. Su questa battaglia – ha dichiarato Vendola – gioco fino in fondo il mio ruolo da presidente, con tutti gli alleati possibili e immaginabili. Farei un’alleanza anche con il diavolo. Si costruirà un movimento istituzionale”. “Il patto di stabilità – ha continuato l’esponente di Sel – sta uccidendo il Paese, non arriviamo vivi al 2014. Di anno in anno comprime la possibilità di spesa, è un patto cieco e demenziale. L’Europa ha usato la medicina sbagliata, la sofferenza di oggi è figlia delle risposte errate date alla crisi del 2008, ovvero il blocco della spesa”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: