Formula One World Championship

Non sembrano passati 19 anni da quella triste domenica di Imola in cui il grande Ayrton Senna ci ha lasciati alla curva del Tamburello mentre era al comando del GP di San Marino 1994. 19 anni in cui la Formula 1 ha fatto grandi passi per aumentare la sicurezza delle proprie vetture ma che a quei tempi, dopo anni tranquilli, fece due vittime. Sabato 30 Aprile durante le qualifiche a Imola morì il pilota austriaco Roland Ratzenberger, coetaneo di Senna, in seguito alla perdita dell’ala anteriore della sua Simtek. Senna rimase molto scosso da quella prematura scomparsa, già il giorno prima si era preso un grande spavento quando il suo pupillo Rubens Barrichello volò contro le reti di protezione. Alle 18:40 di domenica 1 Maggio arrivò la notizia della morte di Ayrton che dopo l’incidente delle 14:17 venne ricoverato nel reparto di rianimazione dell’Ospedale Maggiore di Bologna. Nella curva del Tamburello diversi piloti uscirono di pista, Piquet nel ‘87, Berger nel ‘89 e Alboreto nel ‘91, ma a nessuno si ruppe il piantone dello sterzo, che portò via uno dei più grandi piloti mai esistiti.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: