602-408-20130521_114529_5EBFDAF0

Il bilancio ufficiale ma non definitivo del tornado che ha devastato la periferia di Oklahoma City è salito a 91 morti, di cui 20 bambini, secondo quanto riferito alla Cnn da fonti ufficiali. I feriti sono centinaia.

E’ uno scenario di guerra – abitazioni spazzate via dal vento, scuole rase al suolo, incendi – quello che si è presentato agli occhi dei soccorritori e degli obiettivi delle tv americane in seguito al passaggio del potente tornado che ieri ha colpito l’area di Oklahoma City, il centro più popoloso dell’omonimo Stato nel centro dell’America. Secondo alcuni testimoni molti bambini sono ancora intrappolati all’interno di una scuola elementare.

Il tornado misurava quasi due miglia (oltre tre chilometri) di ampiezza, con venti fino a 320 km all’ora. La zona più devastata è stata quella di Moore, a sud di Oklahoma City, ma le autorità sostengono che la tempesta abbia colpito un’area in cui vivono 171mila persone.

Le previsioni degli esperti si sono quindi avverate: dopo una serie di 28 tornado che l’altro ieri avevano devastato Kansas, Iowa, Illinois e Oklahoma causando almeno due morti e un disperso, era stata annunciata per oggi la massima allerta in tutto il Midwest.

Per tutta la notte italiana si sono susseguiti notizie, foto e video attraverso i social network, e in particolare twitter, di persone testimoni delle devastazioni. Impressionanti le immagini del turbine di vento e nuvole. Un esperto meteorologo intervistato dalla Bbc ha detto : “Non ho mai visto niente del genere prima”.

Fonte: TM NEWS

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: