Published On: Mer, Giu 5th, 2013

Alimentazione: legame tra metabolismo sale e pressione sangue

img1024-700_dettaglio2_mangiare-in-austria

Il metabolismo del sale nella pelle e’ un fattore importante per il controllo della pressione arteriosa sistemica. Il corpo “immagazzina” il sodio nella pelle e le cellule del sistema immunitario e i capillari linfatici (vasi del sistema linfatico) ne regolano gli equilibri, influenzando la pressione sanguigna. E’ il risultato di un nuovo studio condotto da Jens Titze del Medical Center della Vanderbilt University che avverte: “Parliamo di un fattore importante che dovra’ essere inserito tra i riferimenti attuali utilizzati dagli scienziati per lo studio della regolazione della pressione sanguigna”. La ricerca e’ stata pubblicata sul Journal of Clinical Investigation e, utilizzando diversi approcci genetici e molecolari, ha dimostrato che i topi alimentati con una dieta ad alto contenuto di sale, ne accumulano grandi quantita’ nella pelle. Le cellule del sistema immunitario percepiscono l’accumulo di sodio e attivano una proteina chiamata TONEBP che aumenta l’espressione del fattore di crescita VEGFC che, a sua volta, incrementa la capacita’ dei capillari linfatici cutanei e migliora lo smaltimento di sodio e cloruro. Dai risultati dello studio e’ emerso che l’eliminazione del gene TONEBP previene la risposta del VEGFC ad una dieta ad alto contenuto di sale aumentando la pressione sanguigna. I dati supportano l’idea che i sistemi immunitario e linfatico nella pelle lavorino insieme per regolare la composizione degli elettroliti (sodio, cloruro) e la pressione sanguigna.

Fonte: AGI

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette