Published On: Dom, Giu 30th, 2013

Da Erdogan a Grillo: in viaggio verso i pinguini

images

di MARCELLO VALENTINO – Grillo, chi cazzo è? Che differenza c’è tra Berlusconi e Grillo? La stessa che passa tra due mozzarelle: una di bufala e una di mucca. Due falsi, ma la mia è più buona. Di che latte è? Pd. La mia banca è la migliore, presta soldi a tasso usuraio, volete provarla? Io vi garantisco che tasso più usuraio del mio non c’è, però siete liberi di scegliere, usura più, usura meno, sempre usura è. Ma la nostra è garantita doc. Minchia, un usura fatta con denaro congelato e di sicura provenienza mafiosa: e allora? Fatti più in là. Erdogan come Hitler. Andate tutti in Turchia se volete la vera democrazia, prima che la vera democrazia entri in Europa. C’è da chiedersi cosa passa per la testa di Erdogan, se questo è normale. Bisognerebbe ingaggiare uno staff di scienziati per studiarne il cervello, ma senza scomodare cotanta intelligenza, detto in parole povere, è un cervello bacato. Ma comunque andrà studiato attentamente. E come hanno fatto tanti turchi a votarlo? Ho sempre più dubbi sull’intelligenza umana. Ma guardando in casa nostra basta analizzare cosa è successo negli ultimi mesi nel Movimento 5 Stelle, da Favia alla Gambaro passando per Pizzarotti e per tutti gli eletti di questo movimento per rimanere sbalorditi. Otto milioni di italiani hanno votato per il M5S: quanti di questi, alla luce dei fatti di oggi, lo rivoterebbero ancora? A Parma alle prossime elezioni questo movimento con Pizzarotti e tutti i pizzarottiani è destinato a sparire. E in quanto a previsioni ci ho sempre azzeccato. Ma già oggi senza aspettare la fine del mandato se si andasse alle urne il Movimento 5 Stelle sarebbe spazzato via e tutti i grillini salterebbero da tutte le parti e sparirebbero dall’orizzonte nella delusione generale. Ma non perché quello che volevano rappresentare fosse sbagliato, ma per la grande incapacità, per il pressapochismo, per l’inefficienza, per l’inettitudine, per la cieca obbedienza in un capocomico incapace lui stesso di fare il capocomico. Infatti presto dalla compagnia molti attueranno la defezione perché la gente capace non può obbedire a degli incapaci, ostinati, inconcludenti. E infatti chi prima votata per i 5 stelle, oggi ha il voltastomaco e dopo aver vomitato sullo stesso movimento sta scappando a gambe levate e l’effetto galvanizzante del vecchio voto velocemente sta scomparendo. In quanti erano in piazza a sostenere Grillo contro la Gambaro? Badate bene, sono contro tutte le politiche perché le ritengo responsabili della situazione che stiamo vivendo e dell’astronomico debito pubblico che ci troviamo e vorrei che la generazione di politici che l’hanno causato fosse incriminata per il reato di sottrazione di beni pubblici e condannato a risarcirlo. Ma voi che guardate come me i fatti che succedono in questa città dopo che è stata conquistata dal M5S, cosa vedete di diverso dalle precedenti amministrazioni? Cosa c’è di nuovo, che sensazioni avvertite, quale cambiamento c’è in atto? Se questa è la rivoluzione che era stata promessa, è meglio andare al mare e fissare un punto irraggiungibile all’orizzonte. Toh, mi sembra di vedere, presto datemi un binocolo… no, meglio un cannocchiale. No no, ci vuole un telescopio astronomico: ecco, ecco, metto a fuoco. Mi sembra di vedere un uomo barbuto con i capelli lunghi biancastri. Oh, ma è Grillo. Ecco dov’era andato a finire. Adesso telefono a Chi l’ha visto dato che l’ho trovato. Vedo che si agita, aizza la folla, sta parlando ad una grandissima platea: saranno almeno 7, 8 milioni. Però, tutti vestiti allo stesso modo, in bianco e nero. Noooo, non ci posso credere. Sta parlando ai pinguini: li vuole convincere a scendere in politica nel suo partito. Ma vedo che rimangono immobili, non credo sia riuscito a convincerli. E ti credo, mica sono italiani disoccupati, e poi, amano troppo la libertà. Gambaro, ecco dove devi andare. Sono sicuro che i pinguini ti accoglieranno a bracce aperte e poi che gusto c’è a stare in parlamento tra i politici italiani che di questo passo nessuno eleggerà più: 60% di astensionismo alle prossime elezioni e in parlamento ci rimarranno solo Berlusconi, Renzi, Grillo, D’alema, Alfano e qualche altro che guardandosi in faccia diranno: e adesso che cazzo facciamo? Beh, cacciamo Napolitano. No, facciamo causa agli italiani per astensionismo. Ah sì, e chi li giudicherà? La Ue o i pinguini? E poi, all’italiano che cazzo gliene frega più di noi? O forse no. Non è che adesso ci fanno un mazzo tanto? Beh, io vado, mi avvio. Il polo è così lontano…

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette