Published On: Ven, Giu 7th, 2013

Greenpeace: “salviamo le api”. In uscita film e petizione

sb10067340d-001

Greenpeace lancia un sito (www.salviamoleapi.org) per salvare le api minacciate dai pesticidi. In esclusiva anche il trailer italiano del film-documentario ”Un mondo in pericolo” (More than honey) del regista svizzero Markus Imhoof che descrive, con riprese spettacolari, la vita delle api minacciate dai pesticidi che la campagna di Greenpeace chiede di bandire.

Grazie a una tecnologia di ripresa estremamente evoluta e cinque anni di lavoro sono state ottenute immagini uniche che ci mostrano la vita all’interno di un alveare e il dramma della moria delle api.

Sul sito di Greenpeace sono disponibili, inoltre, video testimonianze di apicoltori italiani ed europei, che raccontano i fenomeni di morie delle api. ”Le api e gli altri insetti impollinatori – afferma Federica Ferrario, responsabile campagna Agricoltura Sostenibile di Greenpeace – sono i migliori alleati degli agricoltori, fondamentali per la produzione di cibo. Per fermare il loro declino, dobbiamo vietare l’uso dei pesticidi piu’ dannosi e investire invece sulla sostenibilita’: meno sostanze chimiche, piu’ finanziamenti per ricerca, sviluppo e applicazione di pratiche agricole ecologiche”. Di qui la petizione per chiedere il bando dei pesticidi killer delle api, indirizzata al ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Nunzia De Girolamo. Tra questi i 7 piu’ pericolosi: clothianidin, imidacloprid, thiametoxam, fipronil, clorpirifos, cipermetrina e deltametrina.

Fino al 35% della produzione mondiale di cibo dipende dal servizio di impollinazione naturale offerto da questi insetti.

Delle 100 colture da cui dipende il 90% della produzione globale di cibo, 71 sono legate al lavoro di impollinazione delle api. Solo in Europa, ben 4 mila varieta’ agricole dipendono dalle api.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette