grillo_beppe_grillo_traversata_1

La Sicilia doveva rapprsentare il banco di prova del MoVimento 5 Stelle che, dopo la disfatta del primo turno delle amministrative, avrebbe dovuto trovare sull’isola il riscatto. Ma la regione in cui i pentastellati avevano stracciato gli avversari meno di quattro mesi fa ha invece confermato il momento di grave difficoltà che i grillini stanno vivendo in tutta la penisola. Il MoVimento raggiunge il ballottaggio per un soffio soltanto a Ragusa, mentre altrove le percentuali di voto conseguite sono a dir poco deludenti: i candidati a 5 Stelle raggiungono infatti il 3% a Catania e Messina, il 6,5% a Siracusa. Tuttavia Grillo sembra non voler manifestare preoccupazione per la pericolosa involuzione della sua creatura: “Il cammino del MoVimento 5 Stelle all’interno delle istituzioni è lento, ma inesorabile”, aveva scritto ieri pomeriggio commentando la vittoria nei ballotaggi a Pomezia (Roma) e Assemini (Cagliari).

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: